Tratto da: Isola Possibile, Novembre 2008, Marco Benanti, Cinquanta milioni strappati alla mafia catanese

Il valore dei beni sequestrati a Catania da gennaio ad agosto di quest’anno dalla Guardia di Finanza assomma a 43.666.702 di euro (nel 2007 la somma totale era stata di 48. 917.023). I beni confiscati, secondo i dati della Prefettura, sono nella provincia circa 250.

I sequestri riguardano in particolare imprese commerciali rapporti bancari, immobili, terreni, veicoli. Il dato nuovo è costituito dagli investimenti mafiosi in cavalli da corsa, finalizzati al controllo del giro d’affari delle corse clandestine. Le indagini sul tenore di vita degli affiliati sono rese possibili dalla nuova normativa di contrasto ai beni mafiosi, ed in particolare da quella che fa riferimento alla Convenzione di Palermo del 2000 sui “crimini transnazionali” (la mafia ha aperto da tempo il fronte internazionale verso l’est europeo).

In ogni caso, secondo la Commissione Nazionale Antimafia, le cosche catanesi puntano ancora maggiormente su estorsioni e usura e, naturalmente, sugli appalti pubblici.

Be Sociable, Share!

Tags: , , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>