Tratto da: Palermo La Repubblica.it, 2/01/2009; E. Lauria, Dalla prima casa alla sepoltura gli “aiuti” dell’ARS ai deputati

Anche i deputati regionali hanno difficoltà ad arrivare alla fine del mese? La crisi finanziaria internazionale colpiscebassotti anche loro? Niente paura, c’è la mucca Regione che ci pensa, naturalmente a spese dei contribuenti.

Hanno bisogno di acquistare la prima casa oppure un locale da adibire a segreteria politica? Ecco pronto un mutuo fino a 300 mila euro al 2 per cento, il resto degli interessi lo paga la Regione con un fondo apposito alimentato con gli interessi che il Banco di Sicilia paga sui conti correnti dell’ARS. Totale nel 2007: 52.830 euro.

In nome della democrazia c’è da dire però che anche i dipendenti del Parlamento regionale godono di trattamenti privilegiati presso la stessa Banca.

Pure da morti i deputati, non importa se in carica o meno, non sono abbandonati a se stessi: è previsto un piccolo contributo per i funerali (€ 5 mila). Totale nel 2007: 36.151 euro.

10.000 euro annui toccano come rimborso forfettario per spese di viaggio anche non documentate, oltre alle trasferte istituzionali autorizzate.

Ancora: non sei stato rieletto? Hai sempre bisogno di “aggiornamento politico-culturale”. Totale: 6400 euro per 280 ex parlamentari.

L’allegra brigata dei nostri deputati regionali non finisce mai di sorprendere!

Be Sociable, Share!

Tags: , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>