“Ti aspetto fuori”, un cortometraggio sceneggiato e girato da giovani detenuti che hanno recitato con attori professionisti

Un gruppo di ragazzi detenuti all’Istituto Penale Per I Minorenni di Cataniaha partecipato all’iniziativa della Casa Editrice Carthusia, specializzata in editoria per ragazzi e in campagne di comunicazione sociale, per la realizzazione di un progetto di educazione alla legalità. Il progetto, intitolato “C’E’ CHI DICE NO”, coinvolgerà, attraverso un Kit didattico, tutti gli studenti delle prime classi delle scuole primarie di secondo grado della Sicilia.
I nove ragazzi dell’IPM sono diventati sceneggiatori e attori del film “TI ASPETTO FUORI”, (uno degli strumenti editoriali del Kit), ideato e diretto dal regista Alfio D’Agata e prodotto da Movieside. Essi hanno recitato insieme ad attori professionisti, come Nino Frassica, Giovanni Martorana, e a una vera troupe cinematografica.
Hanno lavorato con le loro storie di vita, per circa tre mesi, incontrandosi settimanalmente con gli operatori per la realizzazione della sceneggiatura del cortometraggio. Parlando, litigando, giocando hanno discusso di regole, di rispetto, di significati. Proprio loro che si trovano in Istituto per aver trasgredito.
Alcuni si sono messi in discussione, altri hanno messo in discussione le regole e gli adulti che non riescono ad essere “modelli significativi”.
Affascinante e faticosa la fase della realizzazione del cortometraggio, avvenuta i primi cinque giorni dello scorso mese di settembre: bisognava conciliare i vincoli di una struttura chiusa (gli orari, le autorizzazioni, la complessità dei ruoli ) con le esigenze di un set cinematografico, comprese le bizze delle primedonne e la presenza delle variegate figure professionali che girano intorno alla realizzazione di un film.
Per cinque giorni i nostri ragazzi sono stati impegnati, dalle otto di mattina alle nove di sera, nelle riprese, senza mai stancarsi, vivendo un’esperienza nuova, giornate non più scandite dagli orari e dalle attività previsti dal regolamento interno, liberi di essere altro da sé, non più detenuti, ma attori di un film che provava a raccontarli.
Le esperienze belle contagiano e i poliziotti penitenziari, frequentemente tratteggiati come un po’ scettici sul valore delle attività educative, si son fatti coinvolgere volentieri, condividendo con i ragazzi tempi e spazi, accettando di recitare la “loro parte” e, per questa volta,, tutti i protagonisti del Corto si sono ritrovati dalla stessa parte.
Il risultato è “Ti aspetto Fuori”, un film che testimonia “le tentazioni, le debolezze, gli errori e allo stesso tempo la voglia di riscatto, di emancipazione, il desiderio di essere aspettati ed accolti, nonostante tutto”.
La distribuzione del Kit sarà preceduta dalla formazione dei formatori (e dei 2.900 insegnanti di riferimento) a cura di Carthusia e del Consorzio Il Nodo e da alcuni incontri – laboratorio tenuti direttamente dagli operatori del Centro Per La Giustizia Minorile con le classi di 15 scuole fra le più a rischio in Sicilia.
Del gruppo di formatori che lavorerà nella provincia di Catania fa parte Michele, uno dei giovani protagonisti del film.

Bella testimonianza di impegno per tutti, prova che la comunicazione è possibile, che l’Istituto Penale può essere anche luogo di produzione di senso .
Maria Randazzo Direttore IPM Catania

N.B. – Il Kit contiene, oltre il dvd “Ti Aspetto Fuori”, 1 scatola –plancia gioco con carte e segnalini; 21 volumi “Lo Spaccamondo” (uno per ogni ragazzo con inserto per i genitori); 1 guida informativa per l’insegnante e 1 dvd “Benedetta” (cartone animato) –

Be Sociable, Share!

Tags: , ,


2 Responses to “L’istituto minorile penale presenta…”

  1. federica chiusano
    dicembre 2nd, 2009 at 15:28

    ciao, questo film che abbiamo visto alla “Sala Europa” di Deliceto (FG)mi è piaciuto molto… ..spero di visionare altri film come questi…..

Trackbacks/Pingbacks

  1. UN BEL PASSO | Cinemovel Foundation

Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>