manifesto_nog8E’ iniziato ieri, a Siracusa, il Controvertice, organizzato dal Coordinamento regionale sicilano contro il G8.

Mentre i ministri dell’ambiente dei Paesi più sviluppati si siuniscono nelle sale del Castello di Maniace, nel piazzale Sgarlata di Bosco Minniti e nella Sala Randone di via Nino Bixio, si svolgono i Forum, le assemblee, le proiezioni organizzate per contestare “i più grandi inquinatori e sostenitori delle politiche neo-liberiste”, “che impongono  la privatizzazione dei beni comuni e delle risorse ambientali a vantaggio di pochi.

In particolare vengono contestate:

  • La militarizzazione della Sicilia con il potenziamento di Sigonella, trasformando la nostra terra in una potenziale trincea di guerra e sottraendo alle popolazioni locali intere fette di territorio.
  • L’installazione a Niscemi del radar MUOS che, sviluppando enormi campi elettromagnetici, favorirà la nascita di tumori in una regione già pesantemente colpita dai veleni del petrolchimico e minacciata dalla probabile costruzione di inceneritori, rigassificatori e centrali nucleari.
  • La costruzione dell’inutile e costoso ponte sullo Stretto di Messina e la realizzazione del grande carcere a cielo aperto di Lampedusa, che servono solo a sottrarre risorse che potrebbero essere investite su infrastrutture all’avanguardia e in servizi di accoglienza per i migranti che ne tutelino diritti e salute.

Per oggi sono previsti: un forum su lavoro-precariato-immigrazione, alle ore 10 e alle 14 un corteo che partirà da piazzale Sgarlata (parco Bosco Minniti)

Domani : forum su militarizzazione-repressione, alle ore 10; assemblea plenaria alle ore15 e Festa di Liberazione dal G8 in piazza S. Lucia alle 20.

Leggi il testo integrale del Comunicato da noi ricevuto

Be Sociable, Share!

Tags: , , , , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>