Partito della Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra

Federazione di Catania.

COMUNICATO  SPAMPA

Rifondazione Comunista esprime piena solidarietà ai lavoratori IPI che, dopo un anno di ottimo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, vengono adesso licenziati.

Il Comune di Catania, dopo aver decantato il nuovo servizio, non è in grado di proseguire e di ampliare a tutta la città questa importante esperienza, ed assiste passivamente al licenziamento dei lavoratori.

Da oltre un anno la città è in attesa del nuovo appalto dei servizi di raccolta dei rifiuti e di spazzamento, che comprenderebbe anche la raccolta differenziata, ma l’amministrazione comunale non è finora riuscita a decidere a chi assegnare l’appalto.

Ancora una volta l’ inefficienza amministrativa viene pagata dai lavoratori, che perdono il posto di lavoro e restano senza alcun reddito.

Rifondazione Comunista chiede che il servizio di raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti  prosegua ed anzi si generalizzi in tutto il territorio cittadino, con il conseguente abbassamento della tariffa pagata dalle famiglie, e che i lavoratori, che così bene hanno lavorato in questo anno, non siano licenziati , ma abbiano la riconferma del lavoro.


Il responsabile politiche comunali                                           Marcello Failla

Il segretario provinciale                                                               Pierpaolo Montalto

Be Sociable, Share!

Tags: , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>