vai alla galleria foto di A Dionisi

Cresce a Catania la mobilitazione di migranti e associazioni antirazziste contro la sanatoria – truffa. Dopo l’importante manifestazione del 18 novembre, venerdì 26 oltre 2000 partecipanti (in gran parte provenienti da Bangladesh, India, Senegal, Marocco e Tunisia) hanno sfilato in corteo dalla Villa Bellini alla Prefettura, per poi giungere in Piazza Università, dove ogni comunità è intervenuta nella propria lingua per illustrare la piattaforma di lotta e definire gli impegni futuri.

Una delegazione, composta dai rappresentanti di tutte le comunità e da esponenti delle associazioni antirazziste catanesi, è stata ricevuta in Prefettura, mentre il resto del corteo, in attesa che finisse l’incontro, ha improvvisato un sit in con relativa assemblea che è servito, anche, a informare i tanti cittadini incuriositi da una presenza così ampia e variegata.

Dato lo straordinario numero di partecipanti, i rappresentanti dello stato non hanno negato la possibilità, come riferisce la Rete Antirazzista Catanese, “di costituire un tavolo permanente istituzionale per discutere, sia sugli aspetti politico-generali, che su quelli tecnico-giuridici al fine di sbloccare la condizione di circa 1500 regolarizzandi su 2500 richieste di ‘emersione’ a Catania”.

Questi i punti fondamentali della piattaforma presentata al Prefetto di Catania:

  1. rilascio del permesso di soggiorno per chi ha partecipato alla “sanatoria truffa” ed estensione generalizzata della regolarizzazione a tutte le tipologie di contratto e di lavoro autonomo;
  2. prolungamento del permesso di soggiorno per chi ha perso il lavoro;
  3. rilascio del permesso di soggiorno per chi denuncia il datore di lavoro in nero o lo sfruttamento sul lavoro;
  4. ritiro della circolare “Manganelli”;
  5. potenziamento dello Sportello Unico sull’Immigrazione e blocco dei licenziamenti;
  6. rispetto dei tempi di legge per il rinnovo dei permessi di soggiorno e decorrenza degli stessi a partire dalla data di rilascio e non della richiesta;
  7. trasferimento agli Enti Locali del disbrigo delle pratiche per il rinnovo del Permesso di Soggiorno.

Martedì 30/11 alle 19 nella sede dei Cobas in via Caltanissetta 4 riunione di migranti e forze antirazziste catanesi per concordare nuove forme di mobilitazione.

Servizio fotografico di Alberta Dionisi

Be Sociable, Share!

Tags: , , , , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>