Catania, 10 ottobre 2011

 

 

Il primo grado non è sentenza definitiva e siamo pronti, se la vicenda giudiziaria avrà un seguito, ad adeguarci alle decisioni della magistratura

Ma non possiamo non sentirci “risarciti” dalla sentenza emessa ieri in primo grado dal Tribunale di Catania nei riguardi dell’ex sindaco Scapagnini e degli altri suoi collaboratori per “buco di bilancio” della nostra città.

Ci siamo costituiti parte civile ottenendo un risarcimento che destineremo ad opere di pubblica utilità.

Finalmente davanti ai disastri di Catania è possibile non rassegnarsi ma cercare e trovare dei responsabili.

CittàInsieme

Be Sociable, Share!

Tags: , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>