Non si tratta di aiutare una vecchietta ad attraversare la strada. Questa volta la BuonAzione è tutt’altra cosa. E’ il tentativo di raccogliere i fondi necessari a fare degli interventi migliorativi sul Campo san Teodoro attraverso la sottoscrizione di “azioni” di cinque euro ciascuna. Una forma di azionariato popolare, proposta dal Comitato san Teodoro per affrontare le spese necessarie alla sistemazione sia del campo vero e proprio, sia di una parte almeno della vasta struttura che ospitava palestre coperte, spogliatoi, bagni, docce e servizi vari, ora in stato di degrado (e, alla vista, si rinnovano lo sgomento e la rabbia per quanto è stato speso e per come è stato abbandonato…).

Durante questi mesi il lavoro dei volontari si è svolto soprattutto sul campo da gioco, che è stato liberato dalle erbacce e reso fruibile. Ma ci sono stati anche i primi lavori sulla struttura di servizio e adesso chi ha collaborato può essere orgoglioso e soddisfatto. C’è un bagno funzionante e utilizzabile!

“Contiamo di avere adesioni e sottoscrizioni non solo qui a Catania, ma anche a livello nazionale” ci dice Pietro Mancuso, tra i più attivi promotori dell’iniziativa. “Questo campo e l’esperienza della squadra dei Briganti Rugby di Librino sono ormai oggetto di attenzione e di interesse in tutto il mondo del rugby. Ci sono arrivati messaggi di solidarietà e anche le prime sottoscrizioni da altre città. Avrebbe dovuto essere presente persino un giocatore della nazionale, che però non ha potuto raggiungerci.”

La raccolta avrà inizio ufficialmente oggi e continuerà almeno fino a dicembre. In questa prima fase il Comitato si è posto l’obiettivo di mettere insieme 50.000 euro, la somma minima necessaria a fare i lavori più importanti. Ad un prezzo di favore, comunque. Il preventivo ufficiale ne prevede infatti più del doppio, ma la squadra dei Briganti, e l’associazione Iqbal Masih, da cui tutto è partito, hanno molti amici, disposti a lavorare per loro con un occhio di riguardo.

Hanno acquistato la fiducia e la solidarietà di molte associazioni, confluite nel Comitato, e la stima degli amatori di questo sport, duro e affascinante. I ragazzi della squadra provengono adesso da varie parti della città e non solo da Librino. Lo zoccolo duro che ancora fa resistenza, paradossalmente, è quello delle famiglie del quartiere, coinvolte solo in piccola parte. Un altro “campo” in cui c’è ancora molto da fare…

Chiunque voglia può collaborare, non solo aiutando il Comitato con il proprio lavoro manuale, ma anche acquistando qualche BuonAzione.

Si possono richiedere carnet di buonAzioni attraverso la mail camposantedoro@tiscali.it.

Oppure si può effettuare un bonifico sul conto corrente messo a disposizione dai Briganti Rugby Librino.

A.S.D. I Briganti –  Iban: IT28A0312716901000000090243   – BIC o SWIFT: BAECIT2B –  Banca: UGF Banca –  Causale: buonAzione

Chi invierà un bonifico riceverà una regolare ricevuta ed un numero di azioni equivalenti al contributo versato.

Ieri la struttura è stata utilizzata anche per celebrare la “Festa della luna“, un appuntamento tradizionale che negli anni precedenti si è svolto presso la sede dell’associazione Iqbal Masih, in viale Moncada. Anche se la luna era nuova e quindi non visibile, i ragazzi si sono divertiti lo stesso con musica, balli e cena popolare. Un altro modo per riappropriarsi degli spazi, abbelliti con pannelli di carta colorata e lampioncini creati con lattine riutilizzate. Ma questa è un’altra storia, di cui parlemo presto…

Be Sociable, Share!

Tags: , , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>