foto di Roberto Morelli

Stavolta la festa è stata per i bambini. Per loro martedì scorso, nell’arena della Cooperativa Prospettiva, per la XVI edizione della Festa d’Estate, si sono messi insieme -oltre ai padroni di casa- il Centro “Talità Kum”, l’Associazione “Ain Karim” e la Fondazione “Aiutare i Bambini”, realtà diverse tra loro, ma tutte impegnate nella difesa dei diritti dei minori.

L’evento ha visto protagonisti i minori del Centro d’Aggregazione Giovanile “Il Crogiolo” che, nonostante il mancato rinnovo della convenzione, anche quest’anno hanno portato a termine le attività grazie al contributo volontario degli operatori della Cooperativa e al sostegno ricevuto da varie associazioni e fondazioni.

Sul palco si sono esibiti i ragazzi che hanno partecipato alle attività dei vari laboratori. Oltre alle esibizioni di danza, è stato messo in scena lo spettacolo “L’isola immaginata” tratto da un racconto di “Armin Greder” con le scenografie realizzate dagli stessi ragazzi all’interno del laboratorio di Arti Grafiche.

Non è mancato lo spazio dedicato alla musica, dal repertorio classico, con un “Concerto per Piano” del giovane compositore Samuele Giuffrida, al rock dei “Kisses by Primates” e degli “Ant-Warriors”. Per i più piccoli, l’Associazione “I colori della gioia” ha dato vita ad uno spettacolo d’animazione. L’evento musicale è stato curato dall’Associazione Globosound nell’ambito del progetto Prisma.

Ottima l’affluenza di pubblico che ha incoraggiato, con tanti applausi, i giovani “artisti”. Presenti, tra gli altri, il Presidente del Tribunale dei Minorenni di Catania, Maria Francesca Pricoco e numerosi giudici onorari,  rappresentanti della ASP di Catania, il presidente della V° Municipalità, alcune assistenti sociali con la coordinatrice del Servizio Sociale CT 3.

La serata si è conclusa con un gustosissimo “arrusti e mangia” offerto dai volontari della Fondazione Aiutare i Bambini.

Nessun passo indietro nel percorso trentennale della Cooperativa Prospettiva a favore di minori e giovani adulti in difficoltà, anzi qualche passo in avanti, come l’asilo-nido (0-3 anni) con mobilio e giocattoli regalati da Ikea.

E’ inoltre attiva l’accoglienza con 4 posti letto di giovani già maggiorenni in proseguo di procedimento amministrativo che beneficiano di una borsa di studio e sono in cerca di lavoro. Uno dei tre ospiti attuali sta partendo per Venezia dove ha trovato lavoro.

Be Sociable, Share!

Tags: ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>