COMUNICATO STAMPA

 

MOZIONE (UN PO’ DELUDENTE) DELL’ARS SULLE PARABOLE DEL MUOS di NISCEMI

Nessuna sospensione immediata o blocco a breve termine per i lavori del Muos

Non ho il testo completo della mozione contro il Muos approvata ieri sera dall’Assemblea Regionale Siciliana, domani spero di averlo. Ho seguito gran parte dei lavori in diretta streaming. Ho sentito alcuni interventi pieni di inesattezze: più di un deputato conosceva poco le vicende delle 41 antenne funzionanti e delle parabole Muos in costruzione presso la base militare americana di Niscemi. Tanti deputati forse non sono mai stati a Niscemi e presso la Sughereta e non hanno mai visitato i Presidi No Muos che hanno bloccato e ostacolato in queste settimane i mezzi pesanti diretti alla base. C’è da dire che la grande maggioranza dei documenti e delle informazioni citati dai deputati sono stati dati a loro direttamente o indirettamente dai Comitati e dagli attivisti No Muos (le ultime carte fino a 36 ore fa..).

L’ARS con la mozione ha impegnato il Governo Regionale alla revoca delle autorizzazioni.

Ma nella mozione approvata non si parla in alcun modo dei tempi per arrivare alla revoca e inoltre tale revoca è subordinata in maniera perentoria all’acquisizione di pareri e relazioni che dovrebbero essere richiesti a soggetti “terzi” (Enav-Enac o comunque agenzie in grado di valutare l’interferenza dei campi elettromagnetici del Muos sugli aeromobili diretti e in partenza da Comiso e Fontanarossa, Istituto Superiore della Sanità per l’impatto dell’elettrosmog sui gruppi umani).

NEL FRATTEMPO QUINDI I LAVORI DI COSTRUZIONE PER LE PARABOLE DEL MUOS CONTINUANO E IL CANTIERE AMERICANO RIMANE ATTIVO.

Ma per quanto tempo ancora DOBBIAMO RESISTERE AL PRESIDIO NO_MUOS di C.da ULMO e in altri posti per non far passare le autogru e i mezzi pesanti? C’è tanta stanchezza tra gli attivisti No Muos e le recenti dichiarazioni della ministra Cancellieri sulla utilità del Muos (e della guerra) sono PESANTI (i deputati regionali e l’assessore Lo Bello quasi nulla hanno detto sulla violazione dell’art 11 della Costituzione sul rifiuto della guerra).

I Comitati NO_ MUOS devono avere la forza di continuare a fare pressione, a “fare” movimento e sensibilizzazione.

PURTROPPO OGGI UNA SOLA COSA APPARE CERTA all’indomani della mozione (un pò deludente) votata dall’ARS: GLI AMERICANI POSSO ULTIMARE LE PARABOLE MILITARI DEL MUOS. E al momento NON SI INTRAVEDE NE’ REVOCA NE’ SOSPENSIONE DELLE AUTORIZZAZIONI (E DEI LAVORI). E ciò non è una buona cosa. I comitati No Muos e i cittadini si aspettavano ben altro.

L’umana r’esistenza dei Comitati No_Muos non dovrà dare tregua ai militari americani e ai ladri di vita e di salute loro “compari”. E per domani sono già preannunciate azioni di lotta presso il Presidio No Muos di C.da Ulmo.

Modica (Ragusa), 09-01-2013

Peppe Cannella, attivista NO MUOS

Be Sociable, Share!

Tags: , ,


One Response to “Peppe Cannella, sul MUOS mozione deludente dell’ARS”

  1. E’ necessario resistere senza lasciare nulla di intentato!

Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

'