Un incontro perfetto quello tra la casa e gli oli essenziali. Siamo ormai nel pieno dell’estate, avrete già impilato i vostri indumenti di lana, ma non lasciateli così, privi di difese contro le fameliche tarme, e per carità, non inondateli di naftalina che col suo solo odore ha il potere di ridurre il vostro più bel maglione ad un cimelio vetusto dei tempi della nonna! È tempo di prepararvi un anti-tarme casalingo, efficace e dal buon profumo: su un piccolo cubo di legno, una pietra porosa, una garza da infilare in un sacchettino di stoffa, versate 5 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 di olio essenziale di cipresso. Richiudete cassetti ed armadi e aprite ogni due settimane per rinnovare gli oli.

Di buon mattino trovate forse formichine in fila davanti alla porta del bagno, in certi angolini dei davanzali, sul pavimento della cucina? Non vorrete lasciare le cose come stanno o avvelenarvi con gli insetticidi! Eccovi una semplice ricetta anti-formiche: versate 5 gocce di olio essenziale di lavanda e 10 gocce di olio essenziale di menta piperita in un vaporizzatore riempito di ¼ di litro di acqua. Spruzzate lungo il tragitto delle formiche, più volte al giorno per qualche giorno.

L’olio essenziale di lavanda possiamo utilizzarlo anche versandone qualche goccia nell’acqua del ferro da stiro, così da avere biancheria delicatamente profumata.

Qualche goccia di olio essenziale di lavanda e di limone su una pietra porosa sistemata in frigo impediranno la formazione di ogni odore sgradevole, mentre 15 gocce di ciascun olio essenziale in un litro di aceto puliranno e disinfetteranno ogni superficie.

L’olio essenziale di citronella diffuso nell’aria terrà a bada le zanzare, mentre l’olio di geranio vi sbarazzerà di mosche e vespe. Una lozione di aceto e olio essenziale di lavanda spruzzata sui vostri animali domestici servirà a tenere lontane le pulci.

Avete orrore degli acari o, peggio, questi invisibili ragnetti scatenano allergie respiratorie nella vostra famiglia? Se il problema è serio mescolate in 180 ml di alcool a 70 gradi 2 ml di oli essenziali di lavanda, limone, citronella, albero del tè, pino silvestre, chiodo di garofano, ginepro, cannella di Cina ed eucaliptus globulus. Areate l’ambiente, passate l’aspirapolvere, spruzzate la lozione su tutte le superfici possibili ricettacolo di acari ed in aria. Chiudete porte e finestre e fate agire per un’ora. Ripassate l’aspirapolvere (gli acari morti sono altrettanto allergizzanti di quelli vivi) e ripetete il tutto una volta al mese.

Abbiamo parlato di oli essenziali, vi sono alcune regole da conoscere per un utilizzo sicuro:

  • comprate esclusivamente oli essenziali al 100% naturali, i quali devono essere venduti in flaconcini di vetro scuro, contrassegnati col loro nome in latino, il chemiotipo di appartenza (origine, territorio delle piante, sottospecie a cui appartengono), avere una data di scadenza ed essere tenuti al riparo dalla luce e dal calore.
  • quando parliamo di diffusore vi consigliamo di sceglierne uno che non riscaldi gli oli essenziali, come un apparecchio elettrico o ionico, ottimo anche, soprattutto d’inverno, un apparecchio che funzioni anche da umidificatore, oltre che come diffusore.
Be Sociable, Share!

Tags: ,


One Response to “Zanzare, tarme e formiche KO con le essenze”

  1. davvero interessante!grazie!

Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>