Sabato 28, Palermo: migliaia di persone, venute da tutta la Sicilia, ma erano presenti anche delegazioni provenienti dal resto del Paese, hanno ancora una volta manifestato contro il Muos. Insomma, il popolo siciliano non si rassegna e non considera chiusa la partita: è ancora possibile evitare che Niscemi, e l’intera Regione, subiscano le conseguenze della presenza di un sofisticato sistema militare, strumento di sopraffazione e guerra, pericoloso, anche, per la salute dei cittadini e la sicurezza del trasporto aereo.

Il corteo si è concluso davanti al Palazzo dei Normanni, dove, dal giorno precedente, nella sala d’Ercole, si erano pacificamente insediati una ventina di attivisti NoMuos. Questi ultimi hanno accolto i manifestanti salutando dall’interno del palazzo ed esponendo, dalle finestre, striscioni di protesta.

Come ad Agosto, dopo la “scalata” delle antenne presenti nella base di Niscemi, il corteo si è concluso quando gli attivisti hanno abbandonato la sala occupata e si sono uniti alla manifestazione.

E’ stata una sfilata colorata, gioiosa e pacifica, caratterizzata soprattutto dalla presenza dei tanti Comitati NoMuos, diffusi in tutta la regione. A chiudere il corteo, come richiesto dagli organizzatori, le bandiere delle organizzazioni sindacali di base (Cobas e USB), di quelle ambientaliste, di Rifondazione Comunista…

Un corteo pacifico, si diceva, che ha fugato qualsiasi dubbio su eventuali infiltrazioni e/o provocazioni e dimostra che il Movimento non è rassegnato e non vuole mollare.

Particolarmente bersagliato dai manifestanti il presidente Crocetta che, dopo aver tuonato contro il Muos, si è prontamente e supinamente subordinato alle autorità statunitensi.

Al contrario, sono state decisamente apprezzate la presenza del sindaco di Palermo e di altri primi cittadini siciliani. In sostanza, per i manifestanti l’unica proposta credibile è quella di una Sicilia smilitarizzata, terra di pace e accoglienza, e non sembrano voler mollare prima di raggiungere un tale obiettivo.

(Foto di Sebastiano Gulisano)

Be Sociable, Share!

Tags: , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>