COMUNICATO STAMPA

 

 

In una lettera inviata all’Amministrazione Comunale (testo integrale in calce), alcuni giorni fa, da 25 associazioni e comitati civici si chiedeva al sindaco e alla Presidente del consiglio comunale, alla luce dell’impegno assunto in campagna elettorale dal sindaco Bianco e dalla sua coalizione di coinvolgere la cittadinanza nelle scelte più significative per la città, di rendersi disponibili ad un pubblico confronto sulla problematica del P.U.A.

Apprendiamo, dalla stampa, della convocazione del Consiglio Comunale per lunedì alle ore 17:00, con all’ordine del giorno, tra l’altro, una variante al Piano Urbanistico Attuativo ‘Catania Sud’ (PUA) ai comparti C, G, G1 e G2.

Un’accelerazione improvvisa del Consiglio e dell’Amministrazione -la convocazione non è infatti ancora pubblicata nel sito del Comune- che smentisce i buoni propositi di adottare scelte partecipate, manifestata in campagna elettorale dal sindaco e la volontà di ulteriori approfondimenti palesata dai consiglieri della commissione urbanistica, in occasione dell’incontro con i soggetti proponenti le osservazioni al P.U.A.

Il Comitato No Pua prende atto della mancata volontà di un confronto pubblico e partecipato da parte delle Istituzioni e convoca

 una conferenza stampa per lunedì alle 16:30 in piazza Duomo dinanzi al Palazzo degli Elefanti, per esporre le nostre valutazioni sul P.U.A.

Invitiamo alla partecipazione attiva alla conferenza stampa tutti i soggetti firmatari della lettera aperta al sindaco e al consiglio comunale.

Legambiente

Comitato No Pua

Associazione Difesa Ambiente Salute ADAS

 

La lettera delle associazioni:

Al Sindaco di Catania

Al Presidente del Consiglio Comunale

Egregio Sindaco, egregio Presidente del Consiglio Comunale,

nei prossimi giorni le osservazioni sul Pua e le opposizioni sul “Piano Urbanistico Attuativo – Catania Sud – P.U.A. – Variante Comparti C – G – G1 – G2. Adozione variante al P.R.G. ai sensi della L.R. 71/78” andranno in aula e si concluderà l’iter amministrativo, avviato ben 15 anni fa dal Patto territoriale Catania Sud, con l’approvazione del Piano urbanistico attuativo-variante Catania Sud e del progetto presentato dalla società Stella Polare.

Purtroppo il piano in questi 15 anni è peggiorato rispetto alle previsioni già fortemente discutibili, è cresciuto l’indice di edificabilità in un’area strategica (litorale, Porto di Catania,Boschetto della Playa,Oasi del Simeto, coltivazioni agricole di pregio), sono aumentati i manufatti previsti, si sono innalzate le altezze dei parcheggi e così via.

Ormai da diversi anni si va affermando in molti ambienti, anche imprenditoriali e istituzionali, la diffidenza verso l’idea di sviluppo, ormai superata, fondata sul cemento. Il consumo del suolo per nuove edificazioni viene censurato anche nelle norme approvate sulla materia dal governo nello scorso mese di Giugno.

L’idea di sviluppo turistico che si va attestando in Sicilia e nel resto del Paese boccia i grandi insediamenti turistici e promuove le zone dove insistono parchi e riserve naturali, la grandi strutture ricettive sono in crisi, mentre è premiata l’accoglienza nelle realtà agrituristiche e in b&b.

Le associazioni di categoria chiedono giustamente una maggiore riqualificazione delle aree urbane e la messa in sicurezza degli immobili esistenti, piuttosto che nuove cementificazioni.

Per quanto esposto, anche alla luce dell’impegno assunto in campagna elettorale dal Sindaco e dalla sua coalizione di coinvolgere la cittadinanza nelle scelte più significative per la città, chiediamo al Sindaco e alla Presidenza del Consiglio Comunale di rendersi disponibili ad un pubblico confronto sulla problematica del P.U.A. tra istituzioni e i soggetti a vario titolo interessati, rendendo fruibile l’aula consiliare prima del pronunciamento definitivo del Consiglio comunale sulle osservazioni presentate.

Legambiente, Comitato No Pua, Associazione per la difesa dell’ambiente e della salute (Adas), Osservatorio su Catania, Federagriturismi, Catania Bene Comune, Libera Catania, Comitato Porto del Sole, Arci Catania, La Città Felice, Forum Nazionale “Salviamo il Paesaggio”, Lipu Catania, Lavoro e Società (area programmatica Cgil), WWF Catania, Gapa, CittàInsieme Catania, Addio Pizzo Catania, Comitato infanzia Marcovaldo, I Siciliani Giovani, Comitato Cittadini Attivi San Berillo, Comitato per la difesa delle coste siciliane, Ageitourist Ct-En, Strade del Vino dell’Etna

Be Sociable, Share!

Tags: , , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>