UDI, PalestinaL’Udi, Unione donne in Italia, riconosce la Palestina e lo dice chiaro e tondo con una dichiarazione inviata al presidente del Consiglio Renzi e al ministro degli Esteri Gentiloni. Vi si chiede che Parlamento e Governo riconoscano a loro volta lo stato della Palestina, così come, del resto, hanno già fatto 134 paesi del mondo.

Un’ istanza che viene anche da  636 autorevoli esponenti della Società Israeliana e persino da Yael, figlia del generale Moshe Dayan. Scrive l’Ansa: “dopo la fuga in avanti della Svezia, primo paese Ue a riconoscere lo stato della Palestina, sta montando nella Ue e all’Onu la pressione a favore di Ramallah. Nel giorno della morte del ministro Ziad Abu Ein, il ‘ministro degli esteri’ europeo Federica Mogherini definisce “estremamente preoccupanti” le notizie “sull’uso eccessivo della forza” da parte israeliana e chiede una “immediata inchiesta indipendente” per accertare i fatti.

E da New York fonti diplomatiche rivelano che entro fine anno, o al massimo a gennaio, potrebbe essere sottoposta al voto del Consiglio di sicurezza la bozza di risoluzione palestinese che chiede la fine dell’occupazione israeliana in Cisgiordania entro il 2016”.

L’Udi chiede ad ogni associazione, circolo, comitato, che condivida questa presa di posizione, di sostenere l’iniziativa di Rete della Pace,  Rete italaina disarmo, Sbilanciamoci! e di firmare, quindi, una dichiarazione simbolica “Noi riconosciamo lo Stato di Palestina” da inviare urgentemente alle nostre istituzioni.

Questo è il link nel quale si può trovare il modello di dichiarazione

Ecco gli indirizzi ai quali inviarla:

Matteo Renzi
Presidente del Consiglio dei Ministri
centromessaggi@governo.it

Paolo Gentiloni
Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
gabinetto.ministro@cert.esteri.it

Parlamentari per la Pace
parlamentariperlapace@gmail.com

Rete della pace
segreteria@retedellapace.it

Israele, Palestina“Il 15 Novembre del 1988 con la dichiarazione d’indipendenza della Palestina,  – così la dichiarazione – i palestinesi hanno riconosciuto lo Stato d’Israele ed accettato che il loro stato sorgesse solo sul 22% del territorio storico palestinese, quello dei territori occupati del 1967. Israele non ha invece ancora riconosciuto lo Stato di Palestina e neppure i propri confini.

“E’ dal 1980 che l’Unione Europea afferma che la soluzione a questo cruciale conflitto sia quella di arrivare a “due popoli e due stati”, ma quello che abbiamo visto finora è solo la crescita della colonizzazione dei territori palestinesi occupati dal 1967 da parte di Israele”.

“Ci auguriamo e chiediamo che il nostro governo  – sostiene l’Udi – sappia agire con onestà e coraggio oltre che rispetto per la giustizia e la legalità internazionale, riconoscendo lo Stato di Palestina”.
Da parte nostra continueremo ad agire affinché i due popoli possano coesistere in pace e sicurezza, praticando principi e valori universali di giustizia e di democrazia”

Be Sociable, Share!

Tags: , , , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>