Tombola, Centro AstalliPresepe sì, presepe no, tradizioni -religiose e no- da ‘nascondere’ per non offendere la sensibilità di chi appartiene ad altre culture o da ‘ostentare’ per distinguersi. Discussioni che vorremmo definire pretestuose. Ma davvero gli stranieri che arrivano nel nostro paese si pongono questi problemi quando sono ben accolti e accettati?

Parrebbe di no. Due giorni fa i volontari del Centro Astalli hanno organizzato una tombola, seguita da una cena comune, per gli ‘studenti’ della scuola d’italiano.

Un momento di incontro festoso, tutti attorno ai tavoli per giocare e scartare i premi, realizzati con begli oggetti in gran parte donati, per cantare e danzare, ed infine consumare i cibi portati dai volontari e i piatti tipici preparati dagli stranieri, quelli che hanno una casa o possono adoperare una cucina.

Un clima gioioso, una atmosfera palpabile di affetto e gratitudine, da parte di tutti, perchè tutti impariamo da queste esperienze e cresciamo in proporzione alla accoglienza di cui siamo capaci. Un modo autentico di celebrare il Natale.

Be Sociable, Share!

Tags: , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>