insegnare in videoconferenza

In attesa di capire quando si potrà tornare a scuola, la didattica a distanza, seppure a macchia di leopardo, permette di non interrompere il rapposto con studenti e famiglia.

Chi lavora nella scuola si interroga su come mantenere e sviluppare questa relazione.

Diverse centinaia di docenti siciliani, con una lettera aperta che vi proponiamo, si interrogano su questa forma di didattica che non può riproporre le modalità proprie della vita di classe ma deve pensare e realizzare uno specifico modo di procedere

Ecco la Lettera aperta a docenti, alunne/i, famiglie, dirigenti scolastici

Stiamo vivendo in un contesto eccezionale, senza sapere quando, e come, ne usciremo. Ansia, angoscia, paura sono sentimenti diffusi e condivisi. E non basta, ripercorrendo la storia, ricordare, per esempio, che dopo la crisi della metà del Trecento si affermarono l’Umanesimo e il Rinascimento.

Ma le paure vanno affrontate, non bisogna nasconderle, né camuffarle. La scuola, in questo senso, deve svolgere un ruolo fondamentale.

Docenti e alunne/i sono quotidianamente, e a tempo pieno, impegnati nella cosiddetta “Didattica a Distanza”. Qual è l’obiettivo di un impegno così difficile? Molti docenti stanno vivendo questa situazione come se si dovesse riprodurre ciò che avviene in classe. Ci si collega on line coerentemente con il proprio orario di servizio, si fa l’appello, si propone una video-lezione, si assegnano i compiti, si fanno le verifiche (nei limiti in cui si possono fare) e si mettono i voti. Per questi colleghi, evidentemente, sviluppare il programma è l’unica priorità.

Noi non contestiamo l’importanza di mantenere aperto e vivo un canale di comunicazione, anzi pur sapendo che nessuna circolare del MIUR può modificare la legge (innanzitutto il T.U. del 1994), e che quindi non c’è nessun obbligo a seguire queste procedure, pensiamo che la didattica a distanza possa rappresentare un valido strumento in questa situazione.

Valido, purché venga realizzata con spirito critico, a partire dalla consapevolezza che non siamo di fronte a un gruppo classe in senso tradizionale. Serve fare stare le/i ragazze/i, che vivono tutte le drammatiche contraddizioni del momento, tantissime ore davanti ai computer? Non abbiamo sempre chiesto loro di “staccarsi” dai supporti informatici, di privilegiare altre forme di apprendimento e socialità?

Ancora, quali correttivi sono stati messi concretamente in atto per evitare che le differenze sociali (computer in famiglia, ambienti isolati, genitori in grado di supportare le/i ragazze/i, ecc.) fossero, in questa situazione, fonti di ulteriori discriminazioni?

Noi pensiamo si possa e si debba fare altro.

Il primo obiettivo del lavoro on line dovrebbe essere quello di far sentire noi e le/i ragazze/i meno isolati, di far emergere/verbalizzare le paure. Probabilmente, proporre di riflettere intorno ad alcuni nodi concettuali, propri di ogni disciplina, potrebbe essere coerente con un tale obiettivo, soprattutto se si riuscisse a far partecipare tutti alla discussione.

Chiedere di recensire un libro e/o un film, fare ascoltare un audiolibro, proporre, e ce ne sono tanti, materiali videoregistrati abituando gli allievi a seguire altre modalità di ragionamento e spiegazioni, potrebbero rappresentare scelte di lavoro meno tradizionali, ma più coerenti rispetto al risultato che si vuole ottenere.

La partecipazione attiva e i materiali prodotti dalle/gli allieve/i, in questo contesto, potranno contribuire alla stessa valutazione finale, che, speriamo, nessuno pretende di fare sommando aritmeticamente le varie performances.

Inoltre, rientrati in classe, i materiali prodotti potranno essere condivisi, nell’ottica di un lavoro che, soprattutto dopo questa crisi, dovrà mettere al centro cooperazione e supporto fra pari.

Esercitiamo in modo consapevole la nostra libertà di insegnamento e ricordiamoci che siamo noi a decidere come impostare e sviluppare la didattica, sia essa in presenza che a distanza.

Ogni docente italiano è libero di utilizzare la strumentazione che preferisce e i presidi farebbero bene in questa fase, se ne sono ancora capaci, a non imporre nulla ed evitare così ulteriori tensioni che aggravano una situazione difficile per tutti.

Catania: Nino De Cristofaro (Boggio Lera), Marina Mangiameli (Boggio Lera), Paola Fiore (doc. in pensione),Teresa Modafferi (doc. in pensione), Guglielmo Rappoccio (Cutelli), Giulietta Di Natale (Marconi-Mangano), Simona La Spina (Boggio Lera), Ermengarda Condorelli (Coppola), Irene Litrico (Cavour), Maria Rumasuglia (Boggio Lera), Aurora Scionti (Virgilio), Ester Bonelli (Narbone), Patrizia Vassallo (Narbone), Marina Bertolino (Lombardo Radice), Chiara Tricomi (Spedalieri), Grazia Lucchesi (Cavour), Giuseppe Nicotra (Vespucci-Capuana), Eveline Amari (Narbone), Maricò Cutore (Principe Umberto), Giuseppe Di Gregorio (Secusio), Marilina D’Angelo (Don Bosco – Licodia), Francesca Condorelli (Padre Allegra), Nello Origlio (Principe Umberto), Leonardo Del Popolo (Marchesi), Pinella Leonardi (Lombardo Radice), Claudio Monaco (Boggio Lera), Nino Nicolosi (Russo), Franco Vertillo (doc. in pensione), Erica Motta (Boggio Lera), Rita Carella (Mirabella), Maria Teresa Grippaldi (Musco), Giovanni Messina (Brancati), Sabina Milazzo (Lombardo Radice), Rita Imbiscuso (Boggio Lera), Piera Parisi (Cutelli), Valeria Cannia (Boggio Lera), Patrizia Russo (Pestalozzi), Monica Reina (Vaccarini), Rosa Maria Mollica (Wojtyla), Antonello Sassano (Gemmellaro), Luigi De Carne (Guglielmino), Fabio Dovis (Purrello), Alessandra Stanganelli (Boggio Lera), Marinella Russo (Principe Umberto), Giovanni Mio (Wojtyla), Vita Amari (Narbone), Sonia Giunta (Mirabella), Anna Lizzio (Boggio Lera), Manila Suraniti (Redi), Franco Pietrasanta (Wojtyla), Gabriella Villari (Cutelli), Vito Grisafi (De Nicola), Giacomo Cacia (Fontanarossa), Rosalinda Cavallaro (Pestalozzi), Valeria Caudullo (Boggio Lera), Vittorio Turco (Adrano), Fabio Gaudioso (Spedalieri), Cinzia Interlicchia (Lombardo Radice), Antonella Lamina (Cutelli), Maura Mascagni (doc. in pensione), Claudio Nicotra (Vittorini), Graziella Reito (Uff. servizio sociale per i minori), Angelo Sciuto (doc. in pensione), Fabio Rindone (Boggio Lera), Maria Pia Tringali Trigilio (Greco), Antonio Pirrone, Antonio Fazio (Falcone), Rosalba Malizia (Greco), Antonio Navarria (Boggio Lera), Maria Abate (Greco), Luciano Augusta (Spedalieri), Gilda Arena ( Turrisi Colonna), Giuseppe Arcidiacono (Greco), Patrizia Arcidiacono (IC Russo), Alfio Barbagallo (Licodia), Maria Grazia Mazzone (Boggio Lera), Silvana Bonforte (Conv. Cutelli), Claudia Bonomo (Marconi-Mangano), Marina Bertino (Boggio Lera), Rosaria M. Barone (Cavour), Cinzia Corso (XX Settembre), Adalgisa Cozza (doc. in pensione), Elena Calcagno (Boggio Lera), Rosalba Cannia (Lombardo Radice), Vincenzo Centauro (Vaccarini), Sergio Caia (Spedalieri), Rosetta Cassarino (doce. in pensione), Barbara Crivelli (Boggio Lera), Salvo Distefano (doc. in pensione), Angelo Di Guardo (Turrisi Colonna), Ida Fioraia, Pina Ardita (Boggio Lera), Claudia Grassi (Rapisardi), Greta Guglielmo (De Amicis), Laura Isaia (Conv. Cutelli), Fiorella Fichera (Boggio Lera), Raffaella Lauretta (Gemmellaro), Laura Lo Giudice (Cutelli), Marco La Malfa (Cavour), Anna Li Pera (Rapisardi), Agata Lombardo (Cutelli), Daniela Mormina (Boggio Lera), Gabriella Vergari (Cutelli), Felice Monaco (Spedalieri), Vincenzo Nicolosi (Dante Alighieri), Mariangela Roccaforte (XX Settembre), Maria Grazia Marchisello (Spedalieri), Vera Saglimbene (Gemmellaro), Costanza Sagone (Nautico), Luisa Siena (Boggio Lera), Filippa Sangiuliano (XX Settembre), Marinella Scuderi (Gemmellaro), Rossella Truglio (Cavour), Paola Vergari (Cutelli), Raffaella Torrisi (Boggio Lera), Monica Mirabella (Galilei), Bruna D’Amico (D’Annunzio), Isabella Riviera (Boggio Lera), Loredana Damanti (Gulli e Pennisi), Cristina Polizzi (Greco), Maria Spoto (Brunelleschi), Roberto Spina, Gabriella Sirni (Marconi-Paternò), Maria Sanfilippo (Gemmellaro), Claudia Ventura (Gemmellaro), Livia Giunta (Gemmellaro), Stammira Todorova Anghelova (Gemmellaro), Maria C. Pirronitto (Gemmellaro), Stefania Pisano (Cutelli), Cinzia Buttò, Marcella Strazzuso (Marconi), Alesandra Rizza (Boggio Lera), Agata Mazzone (Boggio Lera), Antonella Corsaro (Boggio Lera), Caterina Musumeci (Boggio Lera), Rossana Chiara (Boggio Lera), Emanuela Guzzone (Boggio Lera), Francesco Consoli (Boggio Lera), Stefano Bisicchia (Boggio Lera), Irene Li Greggi (Boggio Lera), Francesco Spina (Boggio Lera), Alesandra Sinatra (doc. in pensione), Patrizia Palermo (Radice), Sergio Guarino (Principe Umberto), Maria L. Pennisi (Gulli e Pennisi), Maria V. Trimarchi (Gulli e Pennisi), Maria L. Sultana (Gulli e Pennisi), Angela Di Natale (Vespucci), Silvia Pennino (De Felice), Antonella Majorana (Malerba), Maria G. Pulvirenti (Turrisi Colonna), Patrizia Faranda (Turrisi Colonna), Daniela Riccioli (Turrisi Colonna), Anna Greco (Turrisi Colonna), Adriana Cantaro (Spedalieri), Linda Majorana (Cutelli), Luca Cangemi (Mangano), Rosario Leotta (Marconi), Fabio Scaccianoce (Pestalozzi), Maddalena Lopis (Pestalozzi), Massimiliano Auditore (Pestalozzi), Orazio Celano (Gemmellaro), Giusi Abbate (Vespucci), Alessandra Li Vecchi (Vespucci),  Melita Lamicela (Vespucci), Grazia Cosentino (Vespucci), Daniela Giusto (Archimede Acireale), Agata Motta (Archimede Acireale), Francesco Trovato (Archimede Acireale), Paola Lizzio (Archimede Acireale), Mercedes Turco (Principe Umberto), Luigi Pellegrino (Principe Umberto), Saverio Portanova (Fermi), Giusi Molino (Da Vinci), Giovanna Agrò (Da Vinci), Didier Pavone (Cannizzaro), Santina Lombardo (Wojtyla), Francesca Barini (Wojtyla), Grazia Laura Fichera (Parini), Vincent Morabito (Wojtyla), Lea Bonaccorsi (Greco), Lucia Strano (Lazzaro), Luisa Spampinato (D’Annunzio), Silvana Scuderi (IC Scandura), Nerina Barbarino (Marconi), Mariella Nicastro (Boggio Lera), Agostino Tiloma (Boggio Lera),  Diane Catania (Boggio Lera), Anna M. Mangiarratti (Cavour), Francesca Stella (Cavour), Rossella Truglio (Cavour), Grazia Lauria (Cavour), Rita Calderone (Maiorana), Maurizio Alì (Bronte), Maria C. Liggieri (Turrisi Colonna), Lucia Leo (Brunelleschi), Flavia Savoca (doc. in pensione), Tecla Squillaci (Giuffrida), Pina Gulisano (Archimede Acireale), Santina Campo (doc. in pensione), Marcella Labruna (Lombardo Radice), Lea Sardella (doc. in pensione), Francesco Lo Presti (Principe Umberto), Francesca Bottino (Gemmellaro), Anna Santoro (Wojtyla), Renata Briulotta (Cutelli), Camela Caruso, Antonio Melissa (Verga Fiumefreddo), Michelangelo Finocchiaro (Brunelleschi), Marisa Casaburi (Principe Umberto), Anna Maugeri (doc. in pensione), Teresa Da Campo (Ferrarin), Giuseppe Aletta (Principe Umberto), Michele Padua (Falcone), Daniela Costanzo (Pizzigoni), Rita Gatto (Ferrarin), Ina Catanuto (doc. in pensione), Grazia Lauria (Cavour), Francesca Rando (Vaccarini).

Siracusa: Lorenzo Perrona IIS “Matteo Raeli” Noto; Marco Trigilia IIS “E.Majorana Avola; Donatella Confreda IV IC Augusta; Annamaria Di Carlo Liceo Corbino Siracusa; Antonio Giuseppe Condorelli IIS “P.L.Nervi” Lentini/Carlentini; Loredana Aliano IV IC “Marconi” Lentini; Stefania Di Carlo Liceo Leonardo da Vinci Floridia; Leandra Commendatore IC “Carlo V” Carlentini; Mariatea Romano Liceo Corbino Siracusa; Patrizia Sudano IIS “P.L.Nervi” Lentini/Carlentini; Assunta Cataldo IIS “P.L.Nervi” Lentin/Carlentini; Filadelfo Chiarenza IIS “P.L.Nervi” Lentini/Carlentini; Sebastiano Fraello IIS “P.L.Nervi” Lentini/Carlentini; Venera Parisi IIS “Matteo Raeli” Noto; Nella Serrentino IIS “Matteo Raeli” Noto; Vera Morale IIS “E.Majorana” Avola; Giacomo Privitera IIS “Matteo Raeli” Noto; Elena Novara IIS “Matteo Raeli” Noto; Marisella Dimauro IIS “Matteo Raeli” Noto; Santina Fortuna IIS “Matteo Raeli” Noto; Venera Pluchino IIS “Matteo Raeli” Noto; Giorgio Motta IIS “Matteo Raeli” Noto; Salvatrice Tardonato IIS “Matteo Raeli” Noto; Di Stefano Francesca IIS “Matteo Raeli” Noto; Corrada Gallo IIS “Matteo Raeli” Noto; Daniela Caligiore IIS “Matteo Raeli” Noto; Noemi Presti IIS “Matteo Raeli” Noto; Cristina Marescalco IIS “Matteo Raeli” Noto; Alberto Distefano IIS “Matteo Raeli” Noto; Anna Pizzo IIS “Matteo Raeli” Noto; Barbara Carbone IIS “Matteo Raeli” Noto; Concettina Denaro Papa IIS “Matteo Raeli” Noto; Corrada Dimauro IIS “Matteo Raeli” Noto; Bruno Genova IIS “Matteo Raeli” Noto; Angela Giliberto IIS “Matteo Raeli” Noto; Concettina Raudino  IIS “Matteo Raeli” Noto; Nelluccia Mancarella IC “G.Aurispa” Noto; Lucia Falsone I.C. Lentini; Mumina Osman “Quintiliano” Siracusa.

Palermo: Candida Di Franco (SMS “Leonardo Da Vinci” Palermo), Angela Cassarà (ICS. “Antonio Veneziono” Monreale),  Angela Longo (ICS “Tisia d’Imera” Termini Imerese), Antonio Corsaro (SMS “G.A. Cesareo” Palermo), Antonio Costanzo (SMS “G.A. Cesareo” Palermo), Barbara Pellegrino (LAS “Catalano” Palermo), Barbaro Emilia l(IPSSEOA Pietro Piazza, Palermo), Bruno Carmela (Scuola Primaria “G.Cirincione 2° circolo” Bagheria), Carmelo lucchesi (ICS “Abba Alighieri” Palermo), Claudia Calleri (IISS “Almeyda – Crispi” Palermo), Edoardo Albeggiani (LAS “Catalano” Palermo), Eleonora Marrone (ICS “Nuccio” Palermo), Silvana Tarallo (Lercari Friddi), Francesca Cimò Impalli (LC “Garibaldi” Palermo), Francesca Tesoriero (SMS “Alberico Gentili” Palermo), Giovanna Agrò (SMS “Leonardo Da Vinci” Palermo), Giovanni Di Benedetto (Liceo Classico Vittorio Emanuele II Palermo), Giuseppe Riccobono (IISS Einaudi-Pareto Palermo), Giuseppina Chiazzese (LC “Garibaldi” Palermo), Graziella Martin (SMS “Carducci” Palermo), Graziella Martire (SMS “Leonardo Da Vinci” Palermo), Lella Bonanno (ITIS “Vittorio Emanuele III” Palermo), Leonardo Alagna  (IISS Einaudi-Pareto Palermo), Lidia Buccellato (SMS “Leonardo Da Vinci” Palermo), Livia Trainito (CPIA 1  Palermo), Loredana Perna (SMS “Leonardo Da Vinci” Palermo), Maria Bologna  (ICS “AbbaAlighieri” Palermo), Maria Bozzotta (SMS “Leonardo Da Vinci” Palermo), Piera Russo (ICS “Monreale II”  Monreale), Rina Carfì (LSU “Danilo Dolci” Palermo), Roberto Alessi (LSU “Danilo Dolci” Palermo), Rosaria Amante (SMS “Leonardo Da Vinci” Palermo), Salvo Messina (LAS “Catalano” Palermo), Silvy Nasta (SMS “Leonardo Da Vinci” Palermo), Sergio Riggio (IIS “Ragusa-Kiyohara-Parlatore” Palermo), Stefania Forno Olivieri (IISS “Duca degli Abbruzzi” Palermo), Valentina Sauro (ICS “Tisia d’Imera” Termini Imerese), Valeria Di Chiara (Dolci), Lidia Uccellato (Carducci), Gabriele La Barbera (Volta), Giuseppe Messineo (Volta), Nicola D’Acquisto (Volta), Francesca Riggi (Volta), Mariano Brusca (Almeyda).

Lettera aperta a docenti, alunne/i, famiglie, dirigenti scolastici

Be Sociable, Share!

Tags:


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>