Inquinamento e cambiamenti climatici, la questione dell’acqua, la perdita di biodiversità e altro ancora. Non sono i capitoli di un trattato ecologista sul deterioramento ambientale, ma alcuni dei temi affronatti nel primo capitolo della Laudato si’, l’enciclica di papa Francesco “sulla cura della casa comune”, la terra. Se ne è parlato due giorni fa a […]

Continua a leggere... Laudato si’, un’enciclica profondamente sovversiva

del 5 febbraio 2016 (di )

Non è solo una santa venerata a Catania, che l’ha scelta come patrona e proprio in questi giorni la festeggia. Sant’Agata è conosciuta e, vorremmo dire, presente, in molte città italiane, che le hanno dedicato chiese, quadri e affreschi. Diffusi su tutto il territorio nazionale, e persino all’estero, anche i circa duecento manoscritti che riportano […]

Continua a leggere... Sant’Agata in Val di Sole

del 29 dicembre 2015 (di )

Generosi eventi natalizi un po’ ovunque in questi giorni nella nostra città. Sarà che qualcuno vuole appendere medaglie di solidarietà alla propria casacca? O che i nostri amministratori, sindaco in testa, vogliono trasformare ogni iniziativa in passerella? O dimostrare di essere in possesso del dono dell’ubiquità, presenti sempre e dovunque si stia

Continua a leggere... Catania, Natale e ‘carità pelosa’

Indicendo il giubileo della misericordia papa Francesco non ha voluto aprire una ‘campagna’, ma disegnare il futuro della Chiesa che deve avere la misericordia come architrave e accogliere i fedeli con tenerezza. C’è un richiamo esplicito a Giovanni XXIII, che in apertura del Concilio Vaticano II aveva detto che “la sposa di Cristo preferisce usare […]

Continua a leggere... Giubileo, un modo nuovo di annunciare il Vangelo

Il grembiule è l’unico ‘paramento sacro’ citato nel Vangelo. Lo diceva don Tonino Bello, prete e vescovo scomodo, che amava parlare appunto di una “Chiesa del grembiule”, cioè di una chiesa che doveva mettersi a servizio, in particolare degli ultimi, i più fragili, come simbolicamente aveva fatto Gesù nella lavanda dei piedi. Quando ancora nessun […]

Continua a leggere... A Biancavilla ricordando don Tonino Bello e la sua Chiesa del grembiule

del 15 settembre 2015 (di )

La stessa data per la nascita e per la morte. E’ nato e morto il 15 settembre don Pino Puglisi, figlio di un calzolaio e di una sarta, ucciso dalla mafia tre anni dopo essere divenuto parroco di una chiesa di Brancaccio, il quartiere difficile in cui era nato. Non solo la stessa data, quindi, […]

Continua a leggere... Ricordiamo don Puglisi ascoltando la sua voce

Non un atto di magistero isolato ma una sintesi corale che riprende pronunciamenti di vescovi, insegnamenti di patriarchi ortodossi, filosofi protestanti e mistici islamici. Questo e altro ancora scrive il teologo Pino Ruggieri della recente enciclica di papa Francesco, un grido di speranza e un’esortazione per tutti gli uomini che vogliano sottrarsi all’uso violento della […]

Continua a leggere... Laudato si’, più a sinistra della sinistra?

Fino all’anno scorso nella chiesa monumentale di San Nicola, oggi nella chiesetta di San Vito in piazza San Domenico. Qui si incontra la comunità che fa riferimento al teologo Pino Ruggieri, per celebrare l’eucarestia e per leggere la Bibbia ogni giovedì sera. Un libro dell’Antico Testamento e uno del Nuovo, ad anni alterni, per sviscerarne […]

Continua a leggere... Una comunità catanese legge il libro dei Salmi

del 23 maggio 2015 (di )

Il disagio dei primi anni, i sensi di colpa, il tentativo costante di reprimere le tendenze giudicate “disordinate” dalla morale e dal magistero ecclesiastico sono stati testimoniati da Filippo Natoli durante il convegno organizzato in occasione del venticinquesimo anniversario dei “Fratelli dell’Elpìs”, associazione di persone omosessuali che si riconoscono nella fede cristiana. Al convegno hanno […]

Continua a leggere... Omosessuali credenti, un cammino di speranza

Continua la certosina e meritoria opera dello storico Adolfo Longhitano per la conoscenza della storia della chiesa catanese attraverso la pubblicazione commentata delle ‘Relazioni ad limina della Diocesi di Catania’, le relazioni sullo stato della diocesi che ogni vescovo, a partire dal Concilio di Trento, ha l’obbligo di

Continua a leggere... Due vescovi catanesi, due modelli di chiesa, un solo progetto