del 14 aprile 2018 (di )

Tremila sono le notti che una giovane insegnante palestinese trascorre nelle carceri israeliane, dopo essere stata arrestata, ingiustamente accusata e condannata a otto anni di detenzione. Quando la donna scopre di essere incinta, la direttrice del carcere cerca di convincerla ad abortire e a spiare le

Continua a leggere... Le 3000 notti raccontate da Mai Masri

del 12 marzo 2018 (di )

Girato a Catania da un regista catanese, Giovanni Virgilio, il film Malarazza tocca tematiche scottanti e delicate come la mafia, l’omertà, la criminalità, il degrado dei quartieri, la droga, l’alcol, la violenza sulle donne, la prostituzione, l’omosessualità, la transessualità. I luoghi sono quelli dei quartieri catanesi di Librino e San Berillo, aree urbane degradate del […]

Continua a leggere... Malarazza, stereotipi che non convincono

del 15 ottobre 2017 (di )

Un film disertato dal pubblico italiano ma che varrebbe la pena vedere. Ce ne parla oggi Giordana Giuffrida, operatrice culturale cinema King-Cinestudio, con un’analisi che pone anche una serie di interrogativi sulla qualità del nostro vivere civile e sul ruolo del cinema e dell’arte in genere. Parigi, primi anni ’90. Act Up Paris combatte senza […]

Continua a leggere... 120 battiti al minuto, un flop immeritato

del 31 agosto 2016 (di )

Le dita di Davide Grassi aperte in segno di vittoria mentre trasporta a spalle, insieme ad amici, la bara del padre ucciso dalla mafia per essersi rifiutato di pagare il pizzo. E’ un fotogramma del filmato di repertorio inserito nella

Continua a leggere... Io sono Libero, storia di un Uomo

Il crowdfunding oggi è di moda o, forse, più che altro è una necessità. E visto che di necessità si fa virtù, in mancanza di sovvenzioni, fondi pubblici, contributi a fondo più o meno perduto, si fa ricorso al crowdfunding che, sotto sotto, vuol dire soltanto raccolta di fondi con finanziamento dal basso per lo […]

Continua a leggere... Sicily Folk Doc, per raccontare la Sicilia nascosta

C’è il calcare bianco di Ragusa e il nero dei fumi e della lava di Mongibello e c’è il viso di Juliette Binoche, bello come sempre ed espressivo come non mai, visto che stavolta non ha bisogno di parole per esprimere le emozioni. Siamo andati a vedere L’attesa, il film del calatino Piero Messina, 34 […]

Continua a leggere... L’attesa, tanta Sicilia e il dolore universale nel film di Piero Messina

del 28 settembre 2015 (di )

Un fine settimana ‘cinematografico’ a San Berillo. Sabato 26 e domenica 27 settembre, due proiezioni (Political Control e Billo. Il grand Dakhaar) in via Ciancio e via Opificio, per incontrare le comunità nigeriane e senegalesi, insieme con i tanti cittadini catanesi presenti. Un’occasione proposta dalla L.I.L.A. Catania (Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS) all’interno […]

Continua a leggere... I diritti sono per tutti

del 15 maggio 2015 (di )

Una festa per Goliarda, Goliarda Sapienza, che in questi giorni avrebbe compiuto 91 anni. Una festa per il compleanno della scrittrice catanese, appena posticipata, solo di pochi giorni. Ma siamo là, il 13 anziché il 10 maggio. Un incontro allegro come a lei sarebbe piaciuto, a base di

Continua a leggere... Buon compleanno Goliarda

“Il Fascio di Catania conta diecimila soci, per la maggioranza tutti operai e operaie degli opifici per la lavorazione degli zolfi e lavoranti ad essi collegati. Fu fondato da Giuseppe De Felice Giuffrida il primo maggio 1891, è il più antico di tutta l’isola. Si finanzia dando feste, sta per aprire una scuola femminile di […]

Continua a leggere... Un documentario su i ‘Fasci Siciliani’, movimento dimenticato

del 6 maggio 2015 (di )

Perché parlare oggi di Pietro Germi regista anomalo della cinematografia italiana del secondo dopoguerra? L’occasione è la pubblicazione del piccolo saggio di Lorenzo Catania docente presso l’Istituto Superiore DeFelice di Catania, giornalista critico letterario , intitolato “Sicilia terra di elezione. Viaggio nel cinema siciliano di Pietro Germi”. La motivazione più profonda è

Continua a leggere... I film di Germi, la Sicilia come metafora