A cosa serve un festival del cinema e perché il numero dei festival aumenta sempre di più in un’epoca di consumo culturale sempre più distratto? Nella maggior parte dei casi, serve a promuovere opere che

Continua a leggere... Nazra, un festival per scuotere le nostre coscienze

Un festival itinerante di cortometraggi, sulla Palestina e dalla Palestina, che fa tappa anche a Catania, oltre che in altre 14 città italiane e in 4 città palestinesi. E’ il Nazra Palestine short film festival, giunto alla sua seconda edizione. La finalità della rassegna è quella di promuovere giovani autori e autrici, palestinesi ed internazionali, […]

Continua a leggere... Quest’anno anche a Catania il Nazra Palestine short film festival

“Cetti voti nun mi venunu i paroli”. Si apre così il primo cortometraggio di Joshua Pellitteri, giovane videomaker appena ventenne di Librino. Scorrono le immagini del quartiere, essenziali, con qualche

Continua a leggere... ‘Cetti voti’, Librino dagli occhi del giovane Joshua

del 14 aprile 2018 (di )

Tremila sono le notti che una giovane insegnante palestinese trascorre nelle carceri israeliane, dopo essere stata arrestata, ingiustamente accusata e condannata a otto anni di detenzione. Quando la donna scopre di essere incinta, la direttrice del carcere cerca di convincerla ad abortire e a spiare le

Continua a leggere... Le 3000 notti raccontate da Mai Masri

del 12 marzo 2018 (di )

Girato a Catania da un regista catanese, Giovanni Virgilio, il film Malarazza tocca tematiche scottanti e delicate come la mafia, l’omertà, la criminalità, il degrado dei quartieri, la droga, l’alcol, la violenza sulle donne, la prostituzione, l’omosessualità, la transessualità. I luoghi sono quelli dei quartieri catanesi di Librino e San Berillo, aree urbane degradate del […]

Continua a leggere... Malarazza, stereotipi che non convincono

del 15 ottobre 2017 (di )

Un film disertato dal pubblico italiano ma che varrebbe la pena vedere. Ce ne parla oggi Giordana Giuffrida, operatrice culturale cinema King-Cinestudio, con un’analisi che pone anche una serie di interrogativi sulla qualità del nostro vivere civile e sul ruolo del cinema e dell’arte in genere. Parigi, primi anni ’90. Act Up Paris combatte senza […]

Continua a leggere... 120 battiti al minuto, un flop immeritato

del 31 agosto 2016 (di )

Le dita di Davide Grassi aperte in segno di vittoria mentre trasporta a spalle, insieme ad amici, la bara del padre ucciso dalla mafia per essersi rifiutato di pagare il pizzo. E’ un fotogramma del filmato di repertorio inserito nella

Continua a leggere... Io sono Libero, storia di un Uomo

Il crowdfunding oggi è di moda o, forse, più che altro è una necessità. E visto che di necessità si fa virtù, in mancanza di sovvenzioni, fondi pubblici, contributi a fondo più o meno perduto, si fa ricorso al crowdfunding che, sotto sotto, vuol dire soltanto raccolta di fondi con finanziamento dal basso per lo […]

Continua a leggere... Sicily Folk Doc, per raccontare la Sicilia nascosta

C’è il calcare bianco di Ragusa e il nero dei fumi e della lava di Mongibello e c’è il viso di Juliette Binoche, bello come sempre ed espressivo come non mai, visto che stavolta non ha bisogno di parole per esprimere le emozioni. Siamo andati a vedere L’attesa, il film del calatino Piero Messina, 34 […]

Continua a leggere... L’attesa, tanta Sicilia e il dolore universale nel film di Piero Messina

del 28 settembre 2015 (di )

Un fine settimana ‘cinematografico’ a San Berillo. Sabato 26 e domenica 27 settembre, due proiezioni (Political Control e Billo. Il grand Dakhaar) in via Ciancio e via Opificio, per incontrare le comunità nigeriane e senegalesi, insieme con i tanti cittadini catanesi presenti. Un’occasione proposta dalla L.I.L.A. Catania (Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS) all’interno […]

Continua a leggere... I diritti sono per tutti