Si torna a parlare di beni comuni, lo si fa in giro per l’Italia e anche in Sicilia, con incontri e pubbliche assemblee a Palermo, Siracusa, Catania, Acireale. A riproporre la questione, di cui si è molto dibattuto nel

Continua a leggere... Beni comuni, i dubbi sulla proposta del Comitato Rodotà

“In questo momento in Europa si stanno affermando forze di estrema destra e neofasciste che ‘scaraventano’ ondate di odio su persone migranti e rifugiate, ‘colpevoli’ della disoccupazione, dell’abbassamento dei

Continua a leggere... 5 maggio, anche a Catania l’abbraccio dei popoli

del 14 dicembre 2018 (di )

“Gianfranco Fallica continua ad essere descritto da familiari, amici, conoscenti, anche dai vicini di casa, come l’uomo ideale: lavoratore, un buon padre, un perfetto e innamorato marito” (La Sicilia, 12 dicembre). Come scrive sempre il quotidiano etneo, “Gianfranco Fallica, 35 anni, consulente finanziario, prima di

Continua a leggere... La normalità della violenza

Che venga fatta luce sull’assistenza e la tutela garantite alle donne eritree a bordo della Nave Diciotti, approdata al porto di Catania il 20 agosto scorso. Questo è quanto chiede l’UDI di Catania alle Procure che

Continua a leggere... UDI Catania sui diritti delle donne della Diciotti

del 21 settembre 2018 (di )

A Catania e a Palermo si manifesterà oggi per ottenere la scarcerazione dei pescatori tunisini di Zarzis. Dal 30 agosto, infatti, Chamseddine Bourassine, capitano di un peschereccio sotto sequestro a Licata, si trova nella casa circondariale ‘Petrusa’ di

Continua a leggere... Pescatori di Zarzis, una Rete per liberarli

In contrasto con l’idea che la legalizzazione della prostituzione possa maggiormente tutelare le donne, molte associazioni femminili, tra cui l’UDI di Catania, chiedono l’approvazione di una legge parlamentare che contrasti la domanda di prostituzione “attraverso la

Continua a leggere... Prostituzione, violenza e povertà annullano la libertà di scelta

Duemila e duecento copertoni usati, appoggiati uno sull’altro, sfalsati come si fa con i mattoni, riempiti con terra pressata e infine intonacati. E’ questo il materiale utilizzato per la ‘Scuola di Gomme‘ del villaggio di Al-Khan Al-Ahmar, vicino a Gerusalemme est, nell’area C della Cisgiordania, quella a

Continua a leggere... Giù le mani dalla Scuola di Gomme

del 31 luglio 2018 (di )

Legalizzare la prostituzione la renderebbe più sicura? Le donne sarebbero più tutelate? Il fenomeno si ridurrebbe? Nulla di tutto questo. Nella giornata internazionale contro la tratta, che ricorre il 30 luglio, un gruppo di

Continua a leggere... Prostituzione, legalizzare è davvero utile?

Una lingua di terra separata dal resto degli altri territori palestinesi, diversa e lontana rispetto alla Cisgiordania, che fa parte della regione storico-geografica della Palestina. La Striscia di Gaza, conquistata da Israele con la guerra dei sei giorni, nel 1967, passò dal controllo dell’Egitto a quello di Israele, che l’ha occupata fino al

Continua a leggere... Gaza, una prigione a cielo aperto

Il diritto all’autederminazione e l’ingiusto regime di detenzione amministrativa sono oggetto del nostro terzo intervento sulle violazioni dei diritti fondamentali dei Palestinesi. Dai dati molto concreti su questioni vitali come il diritto all’acqua e ai servizi essenziali  passiamo oggi all

Continua a leggere... Il sistema giuridico discriminatorio di Israele, i diritti fondamentali