Riprendiamo oggi il discorso sul sistema giuridico discriminitario di Israele descrivendo gli interventi legislativi che gravano su molti aspetti della vita quotidiana, sociale, lavorativa, politica della popolazione palestinese, inclusi i servizi della salute e dell’educazione. E’ una vera e propria strategia di

Continua a leggere... Il sistema giuridico discriminatorio di Israele, attività produttive e servizi

Le ragioni della resistenza dei Palestinesi sfuggono spesso a molti  di noi, complice il silenzio dei mass-media. Riteniamo opportuno ricordarle e ci proponiamo di esaminare via via alcuni degli aspetti del sistema giuridico discriminatorio di Israele, per non fermarci solo alla indignazione di fronte alla

Continua a leggere... Il sistema giuridico discriminatorio di Israele, il diritto all’acqua

Il governo israeliano sempre più frequentemente suggerisce ai suoi ambasciatori negli stati occidentali di sostenere le idee israeliane sulla gestione dei territori palestinesi facendo leva, in modo più o meno scoperto, sui contenuti della Bibbia. Molti diplomatici vengono invitati a

Continua a leggere... Israele e la ‘Terra promessa’

Coloro che hanno a cuore le sorti della Palestina sono già a conoscenza delle clamorose violazioni dei diritti umani da parte del governo israeliano, che ha instaurato un vero e proprio regime di “apartheid” a danno dei Palestinesi, con normative discriminatorie, che opprimono la

Continua a leggere... Hebron, apartheid in Palestina

E’ una forma di “discriminazione multipla” quella a cui sono soggette le donne e le ragazze con disabilità. Sarebbe auspicabile che fossero esse stesse a prenderne coscienza, a guardare con occhi diversi la propria vita, a percepire il doppio condizionamento che pesa su di essa, quello del genere e quello della disabilità. Non è tuttavia […]

Continua a leggere... I diritti delle donne con disabilità, no alla discriminazione multipla

Nell’odierna campagna elettorale, caratterizzata da roboanti promesse di vario genere, spicca l’assordante silenzio sul problema della disabilità. Ce lo ricorda Simonetta Cormaci, sempre attenta al riconoscimento dei diritti dei disabili, invitandoci a rileggere l’articolo di

Continua a leggere... Disabilità, un tema assente dalla campagna elettorale

Un centro di ascolto all’interno di una scuola, per cominciare dai giovani, per promuovere relazioni pari tra adolescenti e prevenire la violenza di genere. Da febbraio di quest’anno, tre volte a settimana, nella biblioteca dell’Istituto Vaccarini di Catania, è attivo uno ‘sportello’ di consulenza non specialistica, per accogliere e ascoltare ragazze e ragazzi ma anche […]

Continua a leggere... Pari Amore, uno sportello di ascolto per prevenire la violenza di genere

Un paradosso denunciato da chi di disabilità si occupa ma soprattutto da chi la disabilità la vive. Ce ne parla oggi Simonetta Cormaci, donna combattiva e tenace che non si arrende e si spende oggi perchè le persone con disabilità abbiano il giusto riconoscimento dei loro diritti. Così come per decenni si è impegnata, da […]

Continua a leggere... Osservatorio regionale sulla disabilità senza i diretti interessati

del 4 settembre 2017 (di )

Si può essere soddisfatti che il numero degli sbarchi in Italia si sia dimezzato? Solo fingendo di non sapere cosa accade in questi giorni in Libia, dove la situazione che si fa sempre più esplosiva, con solo gente che entra e nessuno che va via. L’ultimo reportage che racconta l’inferno libico risale a

Continua a leggere... Migranti, la trappola libica

del 12 agosto 2017 (di )

Migranti economici. Li etichettiamo così per non sentirci in colpa. Usiamo il termine per indicare coloro che non “hanno diritto” a chiedere asilo, non vengono dalla Siria nè da altro paese in guerra di cui parlano i giornali. Costoro è bene che stiano ‘a casa loro’, sono troppi e

Continua a leggere... Migrazioni e saccheggio dell’Africa