Non c’è sviluppo a Catania se non c’è sviluppo nei quartieri difficili della città. Ecco perchè Librino è il punto di snodo in cui si gioca il futuro della città. Sono parole pronunziate dal procuratore Zuccaro nel corso del “Confronto su ideali e buone prassi

Continua a leggere... Zuccaro a Librino, le responsabilità degli amministratori

Sottoposto a sequestro da parte della magistratura e rimasto chiuso per due anni, il chiosco di piazza Nettuno è stato di recente smontato. Non si tratta però della vittoria di chi, come Argo, ha sempre considerato

Continua a leggere... Chiosco di piazza Nettuno, una sanatoria illegittima?

Un’integrazione quasi perfetta quella realizzata all’Istituto Penale Minorile di Bicocca grazie alla pervicacia della direttora Maria Randazzo che, chiedendo aiuto al Centro Astalli, è riuscita a

Continua a leggere... L’inedita accoglienza dell’IPM ai rappresentanti del governo

Non solo l’autore del gesto violento, ma anche la vittima e tutta la comunità devono essere coinvolti: è quello che prevede la giustizia riparativa o rigenerativa, come qualcuno preferisce chiamarla. In questa visione della giustizia non abbiamo al centro l’imposizione di una pena da scontare ma il recupero della relazione. Argo ne ha già

Continua a leggere... Giustizia rigenerativa, come trasformare i conflitti

Il “Tribunale dei ministri” di Catania ha chiesto l’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini con riferimento al caso Diciotti. Il reato contestato è sequestro di persona aggravato. Non avendo

Continua a leggere... Diciotti, per il Tribunale dei Ministri fu sequestro

del 18 gennaio 2019 (di )

Il tribunale del riesame ha fatto cadere le accuse contro l’equipaggio della nave Acquarius,   ‘colpevole’, secondo la Procura di Catania, di aver smaltito in modo non corretto gli

Continua a leggere... Zuccaro e ONG, buchi nell’acqua

del 7 novembre 2018 (di )

La Procura di Catania ha chiesto l’archiviazione per Matteo Salvini: secondo il Procuratore della Repubblica Carmelo Zuccaro, il ritardo nel far scendere le 177 persone a bordo della nave Diciotti deve ritenersi «giustificato dalla scelta politica, non sindacabile dal giudice penale per il principio della separazione dei poteri, di chiedere in sede europea la

Continua a leggere... Diciotti, la scelta discutibile della Procura

del 11 ottobre 2018 (di )

Anche se da giorni non se ne parla più, il sequestro dei beni di Mario Ciancio è stato un fatto importante per la nostra città. Non solo è stato toccato un ‘potente’ che sembrava intoccabile, c’è di più. L’intreccio di relazioni e di interessi che lo lega ad altri personaggi di spicco della vita sociale […]

Continua a leggere... Ciancio, un giornale e mille interessi

26 settembre 1988, nel trapanese viene ucciso Mauro Rostagno. A trenta anni di distanza non è ancora stata fatta piena luce su questo omicidio che mise fine al percorso di vita di questa figura per tanti aspetti emblematica della generazione del Sessantotto. Tra i fondatori di Lotta Continua, dopo l’abbandono della militanza politica, approdò in […]

Continua a leggere... Ricordare Mauro Rostagno e il suo impegno in prima persona

del 18 agosto 2018 (di )

Le accuse mosse nel 2017 dalla Procura di Catania alle Associazioni Non Governative (ONG) presenti con le loro navi nel Mediterraneo sono “destinate inesorabilmente all’archiviazione”. Lo ha scritto Antonio Massari su

Continua a leggere... Chi chiederà scusa alle navi umanitarie