del 23 January 2020 (di )

Comparso una sola volta su RaiNews 24, quasi ignorato dalla Rai e dagli altri media, il video che oggi vi proponiamo è circolato soprattutto per iniziativa di giovani calabresi impegnati nella

Continua a leggere... Le verità scomode di Gratteri

“Forse avete più paura voi nel condannarmi, che non io nel subire la condanna”, così Giordano Bruno al termine del processo che lo

Continua a leggere... Giuseppe Fava, il suo insegnamento è vivo e attuale

Una serie di iniziative, organizzate da Libera di Catania, scandisce anche quest’anno i “100 passi verso il 21 marzo”. Il percorso è già iniziato, con incontri realizzati di recente ed altri in programma per i prossimi mesi. L’appuntamento del

Continua a leggere... Con Libera per dire no alle mafie e sì all’accoglienza

L’affollata sala del teatro Machiavelli testimonia di ospiti notissimi: sono tre, Claudio Fava, giornalista e politico, il magistrato Sebastiano Ardita ed il docente di economia Maurizio Caserta. Un pubblico attento, ed è sabato sera, pende letteralmente dalle

Continua a leggere... L’agonia di una città, tra colpevoli e imbelli

Tre i delitti consumati a Catania, tra 1992 e il 1995, che sono stati ricordati lo scorso 8 novembre nell’aula “21 marzo” del Dipartimento di Scienze politiche e

Continua a leggere... Famà, Bodenza, Lizzio: un unico disegno criminale

Condutture dell’acqua distrutte e una ventina di asinelli dispersi. Danni di non poco conto seguiti alla irruzione di ‘ignoti’, in compagnia delle

Continua a leggere... Troina: 10 novembre, contro la mafia dei pascoli

del 13 August 2019 (di )

Un cancello che si apre o si chiude al nostro passaggio non ha nulla di speciale, a meno che non sia quello di un carcere. Acquista, in questo caso, un carattere fortemente simbolico e con emozione viene rievocato da Katya Maugeri nel suo libro “Liberaci dai nostri mali” (Villaggio Maori Edizioni), che racconta i colloqui […]

Continua a leggere... Oltre le sbarre, sette detenuti si raccontano

del 30 April 2019 (di )

‘Hanno ammazzato il compagno La Torre, tutti al Politeama’, un passa parola che in un istante portò nel centro di Palermo centinaia di cittadini, in un’epoca nella quale non c’erano cellulari né computer. Era il 30 aprile del 1982, Pio La Torre venne

Continua a leggere... La Torre e Di Salvo, per non dimenticare

del 29 March 2019 (di )

Un chilo di pomodori di Pachino, che costa ai produttori circa 40 centesimi, a Milano viene pagato 7,5 euro, a Londra 14, in Canada 15. Questi pomodori, la cui coltivazione è controllata dalla Stidda, la mafia del ragusano, si sono

Continua a leggere... La criminalità a tavola

Una costante formazione culturale, un’informazione corretta, il contrasto alla tolleranza indifferente ed una partecipazione attiva: ecco gli elementi essenziali per contrastare la mafia. Se ne è parlato, ritornando a ragionare sul fenomeno mafioso, all’interno del Seminario che

Continua a leggere... Un’etica della responsabilità per contrastare oggi la mafia