del 19 giugno 2016

Quattro minuti di immagini, musica e parole per ricordare la morte di Placido Rizzotto e per lanciare un messaggio di azione, solidarietà e speranza. Le immagini sono quelle dei suggestivi disegni a china di Luca Rizzo, le parole sono di Ciccio Giuffrida, la musica, la chitarra e la voce appartengono

Continua a leggere... “Petri”, uniti si vince

“Non solamente un canto sacro legato alla liturgia. Il legame tra testo, melodia e ritmo rende il canto gregoriano un’esperienza unica che “riesce ad elevare il livello interpretativo in qualsiasi genere musicale, e non solo musicale”. A dirlo è un musicista, Franco Lazzaro, che compone e realizza musica di

Continua a leggere... Canto gregoriano, un’esperienza aperta a tutti

Ci sono tutti  i problemi dell’Italia di oggi nella nuova canzone di Ciccio Giuffrida e Gianni Famoso: disoccupazione, emigrazione, precariato, perdita dei diritti acquisiti, crescente distanza tra cittadini e classe politica…. Rielaborando anche musicalmente il nostro inno nazionale, di cui conservano -a tratti- il lessico arcaico, i due autori fanno

Continua a leggere... Sfracelli d’Italia, parole e musica di Giufà

Amara la situazione “du mischinu” che deve subire soprusi ed è privato di ciò che gli spetterebbe. Eppure alla povera gente che ha l’amaro destino “di faticari” senza poter disporre del frutto del proprio lavoro non mancano né la voglia di riscatto nè la speranza, perchè talvolta accade che “a cuda” si faccia testa. Così […]

Continua a leggere... Giuffrida, la cuda qualchi vota si fa testa

Vi ricordate le radio libere, le emittenti radiofoniche nate in Italia dopo la liberalizzazione dell’etere sancita dalla Corte Costituzionale  nel  1976? Le web radio sono ancor più libere: per loro basta solo un computer. La magia di internet ha dato, infatti, a

Continua a leggere... Le web radio catanesi trasmettono dalla piazza

Crediamo che il miglior modo per festeggiare la festa dei lavoratori, ed evitare che la sua forza propulsiva si pietrifichi in meri ritualismi, sia parlare di esperienze concrete di impegno sociale, parlare di chi non si rassegna e non ha paura di dire “no”. Lo stesso “no” che i

Continua a leggere... Primo maggio con i Figli dell’Officina

del 26 gennaio 2015

“Faccia di piru cottu, di pummaroru sfattu, dimmi cosa ti ho fatto, perché non mi ami più?!” Cesare, questa canzoncina, la cantava in classe agli alunni e la scuola, con lui, non era mai una fatica; era sempre qualcosa di divertente. Non era un insegnante convenzionale. Così lo ricordano gli alunni che adesso gli hanno […]

Continua a leggere... Ciao Cesare Cavadi, il saluto di Argo

del 15 novembre 2014

Forse è un po’ datata ma sempre gradevole e interessante anche come spaccato di un’ epoca. “La ballata della piccola borghese” è una nuova, vecchia produzione di GiuFa, premiata ditta Ciccio Giuffrida/Gianni Famoso, due studiosi e

Continua a leggere... GiuFa, una ballata degli anni 60

Armi che uccidono ancor prima di essere utilizzate. E’ questo il tema della nuova-vecchia canzone di GiuFà, sorta di acronimo per indicare gli autori, rispettivamente di testo e musica, Francesco Giuffrida e Gianni Famoso. Oggi la riproponiamo in un video realizzato da un team affiatato a cui collaborano montatore, voci, strumenti.  Ieri per farsi carico […]

Continua a leggere... Giuffrida, ho chiesto ‘quantocosta’ la guerra a mio papà

del 7 settembre 2014

Ricca di emozioni e per nulla retorica la serata che il Comune di Milo, in collaborazione con Franco Battiato e la Nazionale cantanti e sotto la regia di Red Ronnie, ha dedicato a Fabrizio De Andrè. A partire dal filmato, girato a sua insaputa e mandato in

Continua a leggere... A Milo De Andrè parla in siciliano