del 3 novembre 2019 (di )

Un funzionario dello spionaggio russo va in cerca di prove contro gli ebrei al tempo dello zar Alessandro II. E’ Rachkoskij, personaggio del

Continua a leggere... Il nemico necessario

E’ successo davanti alla fermata dell’autobus 319, a Roma. Lo scatto del fotografo mostra la sagoma di un corpo sotto il lenzuolo bianco ed una scarpa che ne sporge fuori. Una scarpa con un buco

Continua a leggere... Mario Amato, il giudice che indagava sull’eversione nera

Crisi economica, diseguaglianze sociali, mancanza di lavoro, salari inadeguati, giovani costretti ad emigrare soprattutto dal Sud, dissesto del territorio, corruzione: i problemi più gravi del

Continua a leggere... Crisi di governo, quando la propaganda non basta più

Dopo pochi giorni dall’epilogo della vicenda che ha interessato la nave Sea Watch 3 comandata da Carola Rackete, la storia si ripete, ma il governo italiano questa volta sfida a braccio di ferro la sua stessa società civile. Il veliero della

Continua a leggere... Soccorso in mare, perchè il giudice non ha convalidato l’arresto di Carola Rackete

del 26 maggio 2019 (di )

Ci sono già i furbetti del reddito di cittadinanza. C’è chi ha preso la card gialla per acquistare generi

Continua a leggere... Reddito di cittadinanza, storia di Sergio

del 24 maggio 2019 (di )

“In prefettura i ministri Matteo Salvini e Marco Bussetti incontrano la professoressa Rosa Maria Dell’Aria, sospesa dal provveditore di Palermo Marco Anello per omessa vigilanza su un video degli studenti che accostava le leggi razziali al

Continua a leggere... Salvini “perdona” la docente palermitana

I fatti sono noti. Alla proiezione di un power point elaborato da un gruppo di studenti dell’ITI Vittorio Emanuele III di Palermo durante il giorno della memoria è seguita la sospensione dal lavoro, per quindici giorni, della docente, la professoressa Rosa Maria Dell’Aria. “Colpevole” di non aver censurato il lavoro dei ragazzi. Cioè, di non

Continua a leggere... Dell’Aria sospesa dal lavoro, se ne parla domani a Catania

Sono anche gli occupanti di case, i centri sociali e la protesta non convenzionale e dirompente i destinatari delle politiche di Salvini e del governo. Tutti colpiti dallo stesso atto normativo, insieme a migranti, ONG e

Continua a leggere... Legge sulla ‘sicurezza’, quali conseguenze e per chi?

del 14 aprile 2019 (di )

Salvini esulta perchè nessuno dei 64 migranti della Alan Kurdi arriverà in Italia e dichiara che rimpatrierà immediatamente i 70 appena arrivati a Lampedusa (perchè comunque, nel silenzio mediatico, gli sbarchi continuano). Già in campagna elettorale aveva promesso che avrebbe svuotato in tempi brevissimi

Continua a leggere... Rimpatri forzati, le promesse non mantenute

Il ministro Salvini si è fatto largo nell’arena politica a forza di promesse su un tema che in questi tempi incerti e violenti sta a cuore a tutti noi: la sicurezza. Nostra, delle nostre cose, del nostro paese. Ecco allora il famoso Decreto Sicurezza, ovvero la legge 132/2018, che vara misure che

Continua a leggere... AIP, il ‘decreto sicurezza’ mina le basi della convivenza civile