del 11 ottobre 2017

La abnorme congestione del traffico in Circonvallazione e dintorni è stata la ricaduta immediata del cedimento stradale avvenuto in corrispondenza della rotatoria di Nesima, sovrastante la galleria in corso di costruzione della metropolitana. Inevitabili le

Continua a leggere... Cedimento rotatoria Nesima, interrogativi

Spezzoni di piste ciclabili, non collegati tra loro nè integrati nel sistema del traffico, possono considerarsi una risposta alle esigenze di una mobilità ‘dolce’, rispettosa dell’ambiente e della qualità di vita dei cittadini? La questione viene oggi riproposta da un Comunicato della Lipu che

Continua a leggere... Piste ciclabili a Catania, poche e discontinue

del 23 settembre 2017

Il ponte sullo Stretto non servirebbe allo sviluppo economico del Sud, non garantirebbe un più efficiente sistema dei trasporti, non ha alle spalle un progetto approfondito e affidabile, non verrebbe realizzato con

Continua a leggere... Stretto di Messina, un Ponte di bugie

del 19 giugno 2017

Fabrizio non ha ancora trenta anni, non è uno sportivo, ma un giovane dallo sguardo acuto, attivo su molti fronti. Da qualche tempo ha scoperto la bicicletta e, con essa, le ombre della mobilità su due ruote nella nostra città. Ecco il racconto della sua esperienza. Non sono mai stato un ciclista praticante, vuoi perché […]

Continua a leggere... Catania ciclabile?

Pochi e non buoni. Parliamo dei treni circolanti in Sicilia, il cui numero e i cui orari vengono modificati in modo che non piace ai pendolari che li utilizzano giornalmente. A rappresentarne gli interessi è anche il Comitato Pendolari Sicliani. Con il Comunicato del 6 dicembre scorso venivano denunciate alcune ‘stranezze’, come l’impossibilità di

Continua a leggere... Treni in Sicilia, le modifiche che non piacciono ai pendolari

Disservizi nella zona Sud di Catania, e -a onor del vero- in molte altre parti della cittò, segnalati all’assessore del ramo e rimasti fino ad ora senza riscontro. A denunciarli una residente del Villaggio Sant’Agata, che ha scritto all’assessore D’Agata. Non avendo avuto risposta, l’ha reinviata dopo qualche giorno, sia al suo indirizzo personale sia […]

Continua a leggere... Dal Villaggio Sant’Agata una lettera per l’assessore

Altro che Ponte. In Sicilia bisogna pensare alle strutture base per quanto riguarda comunicazioni, viabilità, collegamenti. Le nostre autostrade si sgretolano come biscottini nel caffellatte. Impieghiamo 5 ore per arrivare a Palermo su un’unica tratta ferroviaria vecchia e inadeguata. Il Comitato pendolari lamenta questa situazione e l’ha denunciata in un comunicato. “Alle ulteriori promesse e […]

Continua a leggere... Treni in Sicilia, meno promesse e più fatti

Via dell’Onestà, la regia trazzera borbonica ripristinata a spese dei deputati regionali del Movimento 5 Stelle per “ricucire” la Catania-Palermo, dopo il crollo di alcuni piloni del ponte Himera, è al centro di una discussione che, soprattutto sui social, si è trasformata in terreno di battaglia ‘politica’ e

Continua a leggere... Via dell’Onestà, sperando che non piova

Rendere esclusivamente pedonale il tratto tra porta Uzeda e villa Pacini, sulla via Cardinale Dusmet. E’ la richiesta avanzata oggi da Salvaiciclisti Catania in una lettera aperta al sindaco, con il sostegno di altri comitati, movimenti e associazioni. La proposta, già avanzata dall’architetta Annamaria Pace nell’ambito del Catania Bike Festival, fa riferimento a progetti di […]

Continua a leggere... Per andare a piedi, Salvaiciclisti scrive a Bianco

del 12 aprile 2015

Pedibus o Piedibus. Niente bus. Niente auto, né motori. Si va a piedi, stavolta, bambini! Pedibus è “il modo più sano, sicuro, divertente ed ecologico per andare a scuola” così viene descritto il progetto dagli alunni di una scuola veneziana che vi ha aderito e lo sta mettendo in pratica. E’ un esperimento di successo […]

Continua a leggere... Niente bus con i piedi a Catania