Una Catania visionaria e sconosciuta, una Catania che avrebbe potuto essere e non fu. Una Catania sotterranea inventata/invocata da un biondo ingegnere del nord in trasferta, per una manciata di anni, nella città ai piedi del vulcano. Di questa Catania si è parlato nei giorni scorsi con il libro dell’architetta

Continua a leggere... La Catania underground di un ingegnere immigrato