Incoraggiato dal grande successo ottenuto a Londra, l’instancabile Raffaele Stancanelli ha presentato con spettacolari piroette verbali il Piano  del traffico urbano (PUT) : “Il piano ha l’obiettivo di far raggiungere alla città livelli europei di mobilità sostenibile, per questo ha delineato il quadro della situazione attuale, individuato i programmi di mobilità già previsti e analizzato le […]

Continua a leggere... Il vulcanico Stancanelli, di Piano in piano (2)

del 11 December 2010 (di )

La nuova ragione sociale dell’AMT potrebbe essere AMTUT: Azienda Municipale Trasporti Una Tantum, quannu accapita, insomma! Mancano all’appello 250 autisti, solo 454 su un organico aziendale complessivo di 864 dipendenti al 2009. Quelli in servizio sono costretti a turni stressanti, spesso appesantiti da un gran numero di ore di straordinario. Un parco macchine dimezzato

Continua a leggere... AMT, (im)mobilità ecoinsostenibile

MOVITI FERMU! E’ il curioso ossimoro che il nostro dialetto utilizza per intimare a qualcuno di stare fermo dove si trova. Affiora quasi istintivamente quando si leggono i principi a cui si vorrebbero ispirare i nostri amministratori che si stanno occupando di mobilità urbana. Un paginone su La Sicilia per parlare del Piano sulla mobilità […]

Continua a leggere... MOVITI FERMU! Ovvero Piano di mobilità a Catania

del 12 March 2010 (di )

COMUNICATO STAMPA La Corte dei Conti smentisce le pacificanti dichiarazioni del sindaco Stancanelli sullo stato delle finanze del comune di Catania. La Corte stigmatizza infatti la sovrastima delle entrate da recupero dell’evasione tributaria, considerandole “previsioni eccessivamente ottimistiche”, alla stessa stregua di quelle che negli anni scorsi l’amministrazione Scapagnini inseriva artatamente in bilancio per pareggiare surrettiziamente […]

Continua a leggere... Rifondazione su relazione Corte dei Conti

del 19 September 2009 (di )

A poche settimane dall’allarme sicurezza a Librino lanciato dalla Periferica, un’altra aggressione ai mezzi pubblici. Gli autisti dell’Amt potrebbero sospendere il servizio urbano per Librino. Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti denunciano l’ultimo “assalto” a un mezzo dell’Amt nel quartiere catanese (il terzo in un mese) e la volontà degli autisti di non voler più […]

Continua a leggere... A colpi di pietre

del 14 May 2009 (di )

Di una cosa certamente dovremmo essere grati a Scapagnini, Stancanelli e compagnia bella (si fa per dire): con le loro straordinarie performances amministrative alimentano la nostra fantasia e cullano i dolci  ricordi del bel tempo che fu, quando salivamo “il limitare di gioventù” (per dirla col poeta). L’attuale drammatica crisi dell’AMT ci ricorda infatti una […]

Continua a leggere... Torneranno i favolosi anni Sessanta?

del 10 May 2009 (di )

Se uno dei parametri per misurare la vivibilità di una città è l’efficienza dei trasporti pubblici, Catania è messa proprio male! Non c’è bisogno di descrivere i disagi degli utenti: sono sotto gli occhi di tutti. Ma di chi è la responsabilità? Della direzione amministrativa dell’azienda o piuttosto della amministrazione comunale e, quindi, del sindaco? […]

Continua a leggere... Bus… si/no?

L’Amt affonda nei debiti e qualcuno – ci piacerebbe sapere chi- viaggia a spese dell’azienda. Lo ha denunciato il consigliere del Pd Saro D’Agata che ha presentato al sindaco di Catania Scancanelli una interrogazione. Vi raccontiamo questa ennesima storia di malgoverno che parte dal primo luglio del 2003. Fu allora (amministrazione Scapagnini) che con la […]

Continua a leggere... Chi ha volato con l’AMT a nostre spese?

del 31 January 2009 (di )

Lettera aperta alla cittadinanza, da Cittainsieme – CittainsiemeGiovani,                         Catania, 25 gennaio 2009, Il Consiglio Comunale di Catania, insediatosi sette mesi fa, si è riunito una volta ad agosto, tre volte a settembre ed ottobre, una volta a novembre e dicembre. E’ mai possibile […]

Continua a leggere... Consiglio comunale cercasi

del 16 January 2009 (di )

La Sicilia 15.01.09 – PINELLA LEOCATA Manca il metano e cinquanta autobus dell’Amt ieri sono rimasti in autorimessa, fermi. Con le immaginabili conseguenze per il servizio e per i poveri cittadini già provati dalla lentezza e dalla sporadicità delle corse. Il taglio delle forniture dalla Russia non c’entra e neppure possibili ritardi e disservizi causati […]

Continua a leggere... Finiremo così?