del 16 settembre 2011 (di )

Ogni anno, l’acquisto dei libri scolastici rappresenta per molte famiglie un sacrificio non indifferente; nonostante i “tetti di spesa”, si raggiungono, infatti, cifre certamente significative. Almeno per chi frequenta la

Continua a leggere... Liberi Libri

Ezio Donato lo presenta come una guida che serva non a trovare luoghi ma a perdersi nell’illusione del cinema. Nell’introduzione di Sergio Gelardi, presidente di Cinesicilia, viene descritto come un libro che ci “guida tra i segni e i sogni, di celluloide e non solo, che popolano la Sicilia cinematografica e la sua storia”. Insomma […]

Continua a leggere... La Sicilia è fotogenica, meglio, “cinegenica”

Dapprima furono i politici, Ciampi, Scalfaro, Maccanico, Scotti e Mancino, Martelli, Cirino Pomicino e Violante. E i magistrati Grasso e Lari. Adesso anche Pisanu, presidente della commissione antimafia ed esponente del Pdl, mette nero su bianco con una relazione di 35 pagine. Oggi, insomma, anche a non voler dar credito ai Ciancimino e agli Spatuzza, […]

Continua a leggere... Stragi, delitti e misteri di mafia, politica e affari

del 29 maggio 2010 (di )

Per ricordare da dove veniamo o, sarebbe meglio dire, da dove siamo stati costretti a scappare, dove ci siamo rifugiati. Abbiamo abbandonato la nostra terra per cercare lavoro e fortuna, per tentare una sorte diversa. Per fuggire dalla miseria e dalla fame. Eravamo noi, allora, i migranti. Affrontavamo un lungo viaggio per andare dalla Sicilia […]

Continua a leggere... Un cd per raccontare i migranti di ogni tempo

Vincitore assoluto il comune di Salaparuta che, con il 60,67 per cento, ha raggiunto il top ten della raccolta differenziata. A seguire i comuni di Poggioreale (58,93%), Gibellina (58,21%), Aliminusa (52,42%), Santa Ninfa (50,81%), Casteltermini (37,25%), Isnello (35%), Scillato, Montemaggiore (33,65%) e Sciara (con il 33,29%). Per il riciclo nei capoluoghi di provincia, primo assoluto […]

Continua a leggere... “Comuni ricicloni”, la classifica siciliana

Un sit in per difendere i magistrati, attaccati dalla mafia, aggrediti dal presidente del Consiglio. Un sit in per non lasciarli soli, per dir loro grazie in modo tangibile. Lo hanno organizzato il 13 febbraio, davanti al palazzo di giustizia di Palermo, i ragazzi della “Scorta civica”, un movimento nato dal basso

Continua a leggere... Una “Scorta civica” per i magistrati antimafia