del 1 gennaio 2019 (di )

Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale, cucina, albergo, radio, fonderia, in mare, su un aereo, in autostrada, a chi scavalca questa notte senza un saluto, bevo alla luna prossima, alla

Continua a leggere... Prontuario per il brindisi di Capodanno

del 1 gennaio 2016 (di )

Ai capodanni invadenti e fossilizzati, un giovane Antonio Gramsci oppone un ripensamento quotidiano in cui fare i conti con se stessi e ci invita a rinnovarci ogni giorno in modo che ogni ora della nostra vita possa essere ‘nuova’. Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è […]

Continua a leggere... Gramsci, rinnoviamoci ogni giorno

del 1 gennaio 2015 (di )

Catania non è al buio come nell’era Scapagnini, eppure molti punti dolenti rendono difficile conservare la speranza sul futuro della nostra città. E anche della nostra regione. Proviamo oggi ad individuare alcuni dei motivi che possono alimentare questa speranza: sarà il nostro augurio di buon anno. Non ci riferiamo certo alle

Continua a leggere... Capodanno 2015, perchè sperare

Buon anno ai bambini migranti che fuggono con i loro genitori o da soli, da fame, miseria e guerre. Buon anno ad altri migranti, a tutti coloro che vogliono fuggire da consumismo, aggressività, egoismo, per approdare nelle terre della solidarietà e dell’amore. Buon anno a chi lavora per creare un mondo migliore. Senza retorica. Con […]

Continua a leggere... Per Argo il nuovo anno ha il volto di questi bambini

del 16 gennaio 2013 (di )

Tre proiettili esplosi contro la sede del Gapa, associazione di volontariato che opera all’interno del quartiere di san Cristoforo, due contro la porta e uno contro una finestra. I volontari se ne sono accorti la mattina del due gennaio, rientrando in sede dopo due giorni festivi. Hanno ritrovato due dei proiettili conficcati all’interno della

Continua a leggere... I proiettili non fermano il Gapa

del 1 gennaio 2013 (di )

Vi proponiamo oggi una poesia di Ignazio Buttitta, il poeta di Bagheria che scelse la lingua siciliana per esprimere sentimenti universali, per dirci -come in questo caso- che si può amare la vita e gustarne la bellezza nonostante si abbia la “carni scurciata, i pedi spinati” e nonostante ci siano “a guerra, a caristia, e […]

Continua a leggere... Viva la vita nonostante tutto