del 6 giugno 2019 (di )

Così, negli anni passati, veniva chiamato un accampamento simile a questo, fotografato oggi a Cassibile, Siracusa. Un luogo dove sono accampate alcune centinaia di

Continua a leggere... Hotel Sudan

“Un posto magnifico dove acqua, natura e trekking trovano un mix avvincente e stupefacente”, è solo una delle recensioni che centinaia di visitatori hanno lasciato sul portale Tripadvisor, sito turistico per la scelta di attrazioni e mete di viaggio internazionali. In seguito alle

Continua a leggere... Cavagrande, ‘chiusura temporanea’ permanente?

del 1 agosto 2015 (di )

Perchè lasciamo che ci tolgano la possibilità di godere della bellezza mozzafiato di questi luoghi? Non lo accetterebbero mai i montanari che continuano a sfidare il Cervino o il monte Bianco, consapevoli dei rischi che ogni escursione comporta e responsabili di se stessi nel momento in cui, pur usando la

Continua a leggere... Riserva di Cavagrande … riservata a chi?

del 22 luglio 2015 (di )

La riserva naturale orientata di Cavagrande del Cassibile (Avola-Siracusa) è, ancora oggi, chiusa ai visitatori, nonostante sia trascorso oltre un anno (giugno 2014) dall’incendio che distrusse parte della macchia mediterranea. Giungere dall’ingresso principale alla zona dei laghetti (la più conosciuta e ammirata) è

Continua a leggere... Cavagrande, laghetti chiusi

del 1 ottobre 2014 (di )

Cavagrande. Il nome evoca un contesto incantevole, quasi magico, con le acque che si rincorrono tra rocce suggestive, precipitando in  cascate o allargandosi in laghetti. Anche in quell’incanto l’Officina delle Visioni, la cui opera Argo ospita da qualche tempo, ha scovato vecchie istallazioni industriali ormai dismesse. “Sono foto  che raccontano la

Continua a leggere... Cavagrande, non solo incanto

Non solo bellissima, ma anche unica dal punto di vita geologico. Cava Grande ha, infatti, una peculiarità, non si è formata per effetto dell’erosione del fiume e delle acque meteoriche, ma è una frattura tettonica nell’altopiano Ibleo. I margini della cava sono i punti più alti dell’altopiano e le acque piovane scorrono lungo i

Continua a leggere... Cava Grande, perché nessuno possa dire ‘non lo sapevo’

del 17 novembre 2011 (di )

8311 operatori biologici, 226 mila ettari coltivati secondo questo metodo, sono i dati che fanno della Sicilia la regione leader delle aziende agricole biologiche italiane, mentre le aziende di trasformazione sono concentrate soprattutto nel nord del Paese.Quello biologico è un mercato in continua espansione (nonostante la riduzione complessiva dei consumi alimentari) che ha triplicato in […]

Continua a leggere... Biologico e sicuro

del 11 maggio 2011 (di )

Ancora un’incursione del nostro Giovanni Sciolto, giovane volontario del Centro Astalli sulle orme di Fabrizio Gatti. Stavolta è salito sull’autobus per Siracusa ed è sceso a Cassibile, alla ricerca dei ruderi che ospitano un gruppo di sudanesi. La sua guida è Madou che viene dalla Libia. Gli mostra “l’ormai inutilizzato C.A.R.A. di Cassibile all’interno del […]

Continua a leggere... A Cassibile in cerca dei Sudanesi

del 4 marzo 2011 (di )

L’anno scorso era Cassibile e la piazza in cui i caporali reclutano la manodopera stagionale. Quest’anno è stata Mineo, e il villaggio degli Aranci, la sede della manifestazione per l’accoglienza ai migranti e il rifiuto del razzismo. Sarà lì, negli ex alloggi dei militari usa di Sigonella, che i migranti saranno raccolti ma non accolti. […]

Continua a leggere... Primo marzo, la Sicilia per i migranti

del 13 maggio 2010 (di )

Sembrava che la Sicilia potesse non essere mai attaccata dal virus del razzismo. Non è il nord d’Italia, non è una delle regioni col fazzoletto verde nel taschino. E invece… il 4 maggio scorso a Cassibile, in provincia di Siracusa, un bracciante stagionale marocchino è stato aggredito perché non è italiano, non è siciliano. Perché […]

Continua a leggere... Respinto a suon di botte