Un “modus operandi ampiamente collaudato” che prevede l’acquisto di terreni agricoli di cui far incrementare il valore con varianti urbanistiche ad hoc. E’ il “modello operativo” individuato nelle motivazioni della sentenza Lombardo, con esplicito riferimento anche ai progetti di trasformazione della Plaja. Ce lo ricorda oggi, in un suo intervento, il presidente del Comitato No […]

Continua a leggere... Il PUA è figlio della speculazione, lo dicono anche i giudici

Si ritiene “l’eventuale approvazione della variante lesiva degli interessi collettivi e rischiosa per l’incolumità pubblica”. Queste le conclusioni delle note inviate da Comitato No Pua e Legambiente all’ Assessorato Regionale al Territorio e all’Ambiente della Regione Siciliana, in cui viene sottoposto all’Assessorato e ai componenti del Consiglio Regionale dell’Urbanistica un

Continua a leggere... NoPUA alla Regione, bloccate il progetto della Stella Polare

  COMUNICATO STAMPA     In una lettera inviata all’Amministrazione Comunale (testo integrale in calce), alcuni giorni fa, da 25 associazioni e comitati civici si chiedeva al sindaco e alla Presidente del consiglio comunale, alla luce dell’impegno assunto in campagna elettorale dal sindaco Bianco e dalla sua coalizione di coinvolgere la cittadinanza nelle scelte più […]

Continua a leggere... Comitato No Pua al Sindaco, dov’è il confronto?

del 29 maggio 2013 (di )

Piano Urbanistico Attuativo – Variante Catania Sud (PUA). Ovvero come cementificare una vasta area, che dal faro Biscari giunge sino all’oasi del Simeto (530 ettari), facendo finta di riqualificarla. Una variante approvata dal Consiglio comunale di Catania con 23 voti favorevoli e tre astenuti (due esponenti del Pd, uno del

Continua a leggere... PUA, un mare di cemento

del 12 novembre 2012 (di )

Possibile che l’ufficio urbanistica del Comune di Catania non conosca bene le strutture edilizie del proprio territorio? La domanda non è assurda come potrebbe apparire, visto l’esito che ha avuto la raccolta di firme organizzata dal Forum Salviamo il Paesaggio, nato per combattere la cementificazione selvaggia e privilegiare la

Continua a leggere... Le schede incomplete dell’ufficio urbanistica

del 6 novembre 2012 (di )

Sbancamenti e cementificazione per trasformare il Lungomare in una zona commerciale e distruggere le peculiarità naturali (scogliera lavica) e abitative (S. Giovanni Li Cuti), che lo rendono unico e prezioso. Questa la sostanza del progetto “Viabilità di scorrimento Europa-Rotolo”, contrabbandato come via di fuga antisismica, aggiungendo al

Continua a leggere... 33 in difesa del Lungomare

del 28 agosto 2012 (di )

Il mare, la maccchia mediterranea, i reperti archeologici. Tutto questo ha fatto di Eloro una meta importante non solo per i turisti ma anche per i locali che apprezzano la bellezza e l’arte. Pubblichiamo oggi la lettera aperta inviata da cittadini e associazioni al consiglio comunale di Noto e alla giunta che amministra oggi il […]

Continua a leggere... Sos, cemento su Eloro

E’ un’ovvietà, per un’isola come la Sicilia, dire che il mare è una parte essenziale della sua identità, ma il rapporto fra i siciliani e il mare è sempre più conflittuale. Ce lo confermano le notizie che snocciola l’ultima campagna della Goletta Verde di Legambiente sullo stato di

Continua a leggere... Da Goletta verde ancora un grido di allarme per le nostre coste

Una mappatura seria di case e capannoni del Catanese non utilizzati, per combattere l’aggressione del cemento a favore di un piano urbanistico serio che riqualifichi città e provincia etnea. Lo vogliono gli esponenti del comitato catanese di “Salviamo il paesaggio. Difendiamo i territori“, forum nazionale nel quale si riconoscono associazioni e singoli cittadini. Ospitiamo qui […]

Continua a leggere... Una firma per salvare il paesaggio catanese

Subito dopo ferragosto, a conclusione del tour 2011 di Goletta Verde, Legambiente ha reso noti i dati sullo stato di salute del mare e delle coste italiane, frutto di oltre due mesi di navigazione nei nostri litorali. Nella conferenza stampa conclusiva, Stefano Ciafani, responsabile scientifico nazionale di Legambiente e Angelo Gentili, della segreteria nazionale dell’associazione, […]

Continua a leggere... Calabria, Campania e Sicilia in vetta alla classifica del mare inquinato