Non basta essere tutti Charlie;  occorre essere anche -e con forza anche maggiore- nigeriani. Non foss’altro perchè lì a morire sono stati in tanti, davvero troppi. Una vera e propria strage, un genocidio. Non foss’altro perchè si usano piccole donne inermi per portare la morte. Non foss’altro perchè, loro, “i cattivi”, i

Continua a leggere... Catania migrante commenta: Siamo tutti nigeriani!

del 20 dicembre 2014 (di )

A parlare di chi emigra è sempre chi sta fermo. L’obiettivo della ricerca “Soccorsi. E poi? – Voci di rifugiati arrivati in Sicilia” condotta dal Jesuit Refugee Service (in Italia conosciuto come Centro Astalli) è invece quello di

Continua a leggere... Soccorsi, la voce dei rifugiati

Sempre più piccoli i minori stranieri non accompagnati che arrivano in Sicilia. Ieri 7 minori siriani ed egiziani, tre dei quali hanno solo 11 anni, sono stati portati alla Casa don Pino Puglisi, gestita dal Centro Astalli. Viene così confermato il suo utilizzo per ospitare categorie fragili di migranti in transito. Ci troviamo, per fortuna, […]

Continua a leggere... Un giocattolo e un vestito per sette bambini migranti

del 8 novembre 2014 (di )

Oggi Argo vi propone un filmato, “Perché saliamo su una barca”. E’ la testimonianza di Aweis Ahmed, un rifugiato somalo in Italia, trasformata in video da Artigiani digitali per conto del Centro Astalli. Sì, perché salgono su barche che sono poi carrette, rottami, zattere pronte al naufragio, questi migranti se non perché

Continua a leggere... Perché i migranti rischiano la vita in mare

Cosa accadeva a margine del Seminario del Gruppo Speciale Mediterraneo e Medio Oriente dell’Assemblea Parlamentare della NATO tenuto a Catania dal 2 al 4 ottobre? Cosa facevano i protagonisti del vertice quando non erano impegnati negli incontri ufficiali? A noi non è dato saperlo, tranne che per un episodio che oggi vi raccontiamo. Mentre, nel […]

Continua a leggere... Vertice Nato, Catania a stelle e strisce e Catania com’è

Dopo un terribile viaggio in mare, dopo lo sbarco, non potevano immaginare che li attendesse un trasferimento in città lontane e un incomprensibile ritorno a Catania, dove erano approdati. Si trovano adesso nella casa di accoglienza Don Pino Puglisi, gestita dal Centro Astalli, sei minori stranieri non accompagnati arrivati nel nostro porto nello scorso mese […]

Continua a leggere... Catania-Nord-Catania, l’incredibile odissea di sei piccoli migranti

Appartengono alle ‘categorie fragili‘ i migranti in transito ospitati recentemente in via Delpino, nella casa di accoglienza don Pino Puglisi, bene confiscato alla mafia e concesso in comodato d’uso al Centro Astalli. Nonostante avesse ormai le carte in regola e fosse arredato e pronto per ricevere quasi trenta persone, questo ‘rifugio’ è rimasto fino a […]

Continua a leggere... Riapre per i soggetti ‘fragili’ la Casa di accoglienza don Pino Puglisi

Per non dimenticare ma soprattutto per cambiare. E’ con uno sguardo al presente che ieri a Catania, in due diverse manifestazioni, organizzate rispettivamente dall’Associazione Italiana Magistrati Minorili e Famiglie (AIMMF) e da AddioPizzo, è stato ricordato Paolo Borsellino nel ventiduesimo anniversario della strage di via d’Amelio in cui il magistrato e i giovani della

Continua a leggere... Magistrati minorili e AddioPizzo ricordano a Catania Paolo Borsellino

Perché la diversità che è cultura, scambio e arricchimento non può che emozionare e commuovere. Vi raccontiamo la cronaca di una cerimonia della comunità nigeriana che ha coinvolto anche alcune volontarie catanesi. L’ambiente è un sotterraneo di via Naumachia. I festoni, i palloncini, le sedie in ordine, e soprattutto le ventole al soffitto fanno dimenticare […]

Continua a leggere... Catania multiculturale, cronaca di un matrimonio nigeriano

Una partita di calcio per ritrovare il gusto delle cose belle e superare lo choc di una traversata drammatica in cui, alla lettera, si è guardata la morte negli occhi? Può apparire paradossale ma questa partita è stata davvero giocata, sabato scorso, tra alcuni nigeriani appena sbarcati e i volontari del Centro Astalli. I nuovi […]

Continua a leggere... Migranti e volontari nella partita della speranza