Domenica 11 agosto, intorno alle 19,00, un bambino di circa 8 anni scavalca il cancello della scuola Andrea Doria di Catania e prova a fuggire. All’esterno viene bloccato dai volontari che, dal giorno dello sbarco, testimoniano la loro solidarietà ai migranti. Sì, il bambino fa parte del gruppo della Plaia, come i sei che non […]

Continua a leggere... Per i migranti morti, lutto cittadino. Per i vivi, quale accoglienza?

del 19 maggio 2012 (di )

Cassibile, Siracusa. Ogni anno da aprile a giugno, in occasione della raccolta delle patate, ai circa 5.000 residenti (trecento provengono dal Marocco) si aggiungono diverse centinaia di migranti. Delle condizioni di vita e di lavoro dei migranti, abbiamo parlato con Alfonso Di Stefano, esponente della Rete Antirazzista Catanese. I problemi sono legati innanzitutto alla

Continua a leggere... I caporali di Cassibile

Mineo, 19 marzo, sabato pomeriggio, un gruppo di stranieri giunge, a piedi, nella piazza principale della cittadina calatina e chiede, talvolta in inglese, spesso in un ‘improvvisato’ italiano, dov’è possibile trovare una cabina telefonica. Si tratta di un piccolo gruppo di richiedenti asilo che dal Residence degli aranci (il cosiddetto Villaggio della solidarietà dove sono […]

Continua a leggere... Rifugiati a Mineo, 10 km a piedi per telefonare

del 13 dicembre 2010 (di )

Scoprire che anche la C.R.I. è diventato un carrozzone politico è amaro. Ancor di più se si è stati uno di quei ragazzi che – per puro spirito di volontariato – scelse di offrire parte del proprio tempo libero per prestare primo soccorso in zone strategiche (rifugio Sapienza o incrocio del Ponte Primosole) con un’ambulanza […]

Continua a leggere... Croce rossa siciliana, una storia di sprechi