Nella splendida cornice del Palazzo della Cultura di Catania, si è svolta, sabato 28 aprile, la 6° giornata formativa del Club Alpino Italiano sulla “Responsabilità dell’accompagnamento in montagna” (Ram). In questa ultima tappa, dedicata ai

Continua a leggere... CAI, fruizione libera ed informata della ‘montagna’

Cresce il numero dei curiosi che, sull’Etna, vogliono fare la suggestiva esperienza di visitare una grotta. Non sempre sono accompagnati da guide esperte o sono consapevoli dei rischi che corrono. La responsabilità è anche delle autorità competenti, dal Parco dell’Etna ai Comuni, a cui compete la tutela non solo del

Continua a leggere... Grotta dei tre livelli, le promesse da mantenere

Cosa fare dei rifiuti prodotti nel corso di una scampagnata o durante un campeggio realizzato all’interno di un Parco naturale? Una testimonianza, raccontata oggi da Giusy Pedalino, presidente dell’associazione Orione, mette in evidenza alcuni dei problemi e delle carenze nella raccolta dei rifiuti, anche all’interno dei Parchi. Divertirsi in sicurezza e imparare il

Continua a leggere... Parchi naturali, e il rifiuto dove lo metto?

del 10 giugno 2016 (di )

Lo dice l’autore stesso: si tratta di una caccia al tesoro. Un tesoro che, stavolta, non consiste in un forziere stipato all’inverosimile di pietre preziose ma in alcune statue che, “giocando a rimpiattino”, si sono nascoste agli occhi dei curiosi e sottratte alla devozione dei fedeli per più di 300 anni, attraversando i secoli, le […]

Continua a leggere... Quella Madonna abbracciata dalla lava

Campi di affioramenti, a bassa pressione, di fluidi liquidi e gassosi, e di solidi sotto forma di fanghi; presenza di sali in quantità particolari e temperature medie di 17-18 gradi. Sono le Salinelle, 3 siti non contigui tra loro, Cappuccini, S. Biagio e Fiume Simeto, di cui si è parlato di recente anche dopo la

Continua a leggere... Salinelle, un comprensorio geotermico da valorizzare

Un incontro pubblico e una raccolta di firme per L’Etna vulcano attivo più alto d’Europa, l’Etna che offre paesaggi unici e spettacoli mozzafiato soprattutto in fase eruttiva, l’Etna grande attrazione turistica oggi patrimonio dell’Unesco. L’Etna vietata. E’ questo l’assurdo. Abbiamo un bene di cui potremmo godere, che dovremmo fare scoprire ed amare dai

Continua a leggere... Etnalibera, un incontro e una raccolta di firme

del 28 giugno 2015 (di )

10 km di trekking per ammirare grotte, anfratti e pini maestosi, tra cui lo Zappinazzu, un esemplare vecchio di 300 anni e alto più di 30 metri. Si percorrono su sentieri, fuori pista e sul letto del torrente Quarantore, attivo solo per un breve periodo

Continua a leggere... Sul monte Crisimo ad ammirare lo Zappinazzu

del 28 aprile 2015 (di )

Da quella miniera di filmati e di foto che è l’Archivio Storico dell’Istituto Luce, traiamo oggi un brevissimo video del febbraio 1938 che mostra l’Etna, “il più grande vulcano d’Europa”, ricoperto di neve. Il singolare spettacolo, come recita la

Continua a leggere... Etna 1938, un video dell’Istituto Luce

Fa una certa impressione l’immagine di Catania che ci restituisce un breve documentario del 1967, ritrasmesso da Rai Storia. Dopo 50 anni, l’ottimismo con cui veniva vista la Milano del sud sembra rovesciarsi nel

Continua a leggere... Catania 1967, in un filmato le promesse tradite

La Sicilia e Catania ora sono un po’ più europee e la Catalogna e la Spagna più vicine. Con il primo incontro con i docenti catalani della scuola “INS Baix Empordà” di Palafrugell ha preso il via la scorsa settimana il progetto Erasmus plus “Images and notes for the biodiversity” della scuola secondaria di

Continua a leggere... Un progetto per rendere più vicini studenti catalani e catanesi