Non più solo gregarie, complici e conniventi, ma protagoniste della scena criminale, le donne scalano oggi i vertici della piramide criminale. Sono intestatarie di società a fini di riciclaggio di denaro sporco, praticano l’usura, gestiscono patrimoni, piazze di spaccio e business delle estorsioni. Di questo “nuovo, oscuro e drammatico rapporto tra donne, violenza ed ‘emancipazione‘”, […]

Continua a leggere... Donne protagoniste, dentro la mafia e contro la mafia

Il mare e la navigazione a vela come occasione di crescita umana e psicologica, come esperienza di libertà e insieme di rigore, come momento di condivisione così formativo da potersi trasformare in uno strumento di riabilitazione per chi ha sbagliato e si è trovato a fare i conti con la giustizia. Ci hanno creduto i […]

Continua a leggere... Invelatamente, il vento della legalità contro la devianza

del 9 gennaio 2012 (di )

“In questa città c’è ancora molto da fare”, ha detto Elena Fava con riferimento ai fiori sottratti alla lapide del padre poche ore dopo la cerimonia per il 28° anniversario della sua uccisione. Nel deporne di nuovi, ieri mattina, ha pacatamente aggiunto “Dobbiamo essere uniti. Potranno portare via anche questi, ma noi perseveriamo e continueremo […]

Continua a leggere... I fiori di Pippo Fava

del 6 gennaio 2010 (di )

Il 5 gennaio a Palazzolo e a Catania. Non senza l’immancabile appuntamento sotto la lapide, davanti al Teatro Stabile, nel luogo in cui avvenne l’agguato. Anche quest’anno per ricordare Pippo Fava ovvero per parlare di informazione, di giornalismo, quello vero, quello per il quale in Sicilia si può morire. Dibattiti, spettacoli teatrali, laboratori. I primi organizzati […]

Continua a leggere... A Palazzolo e a Catania ricordando Fava