del 25 febbraio 2016 (di )

“Una raccolta fotografica iniziata quasi per gioco due anni fa e diventata diario dei miei passi e del mio fare. E impronta dell’amore che provo per questa mia città”. Lo scrive Alberta Dionisi del proprio album “Catania ai tempi di Instagram”. Scorci di strade e monumenti, l’antico e il

Continua a leggere... Alberta Dionisi ritrae Catania su Instagram

del 3 maggio 2015 (di )

Una gola con alte pareti calcaree a strapiombo abbellite da una fitta vegetazione: è la cava di Ispica. Il maggior complesso rupestre della Sicilia fu abitato da varie popolazioni già

Continua a leggere... Cava di Ispica, le suggestioni del passato

La pista usata dai  pulmini che da  Piano Provenzana portano i turisti al Piano delle Concazze, dove sorge il nuovo Osservatorio vulcanologico, è il modo più sicuro, anche se lungo e faticoso, per andare ad ammirare le bocche che si sono aperte sul versante nord-orientale dell’Etna, tra il cratere Centrale e quello di Nord-est. Fino a qualche giorno […]

Continua a leggere... Etna, l’eruzione vista da Piano delle Concazze

Un’escursione lungo il crinale che dalla Schiena dell’Asino verso il Piano del lago consente di ammirare da vicino gli aspetti del tutto peculiari della parte meridionale dell’alta Valle del Bove. Si può anche godere dell’incredibile varietà di colori delle basse macchie di vegetazione che, sul fianco della Montagnola, si spingono fino ai 2500 metri di […]

Continua a leggere... Etna, dalla Schiena dell’Asino al Piano del lago

Una sorta di grande terrazza naturale. E’ la vetta pressochè pianeggiante del Monte Scuderi da cui -condizioni meteo permettendo- si gode di un panorama mozzafiato  che va dall’Etna alle Eolie e rende visibili la riviera tirrenica della provincia di Messina e quella calabra. Questo monte dei Peloritani, abitato sin da epoca preistorica, è costituito da […]

Continua a leggere... Monte Scuderi 2. Una terrazza con vista dall’Etna alle Eolie

del 4 maggio 2014 (di )

Rocce a strapiombo, corsi d’acqua, bellissimi esemplari di erica arborea, boschi di roverella alla quale si associano il bagolaro, il castagno, il noce, il gelso, il leccio e l’acero, un mix di piante sempreverdi miste a caducifoglie, cunicoli sotterranei. Queste sono solo alcune delle caratteristiche che connotano il percorso che conduce a Monte Scuderi, la vetta […]

Continua a leggere... Monte Scuderi 1. Silenzio, parla la Natura

dall’album di Aberta Dionisi

Continua a leggere... “Luce nera” negli scatti di Alberta Dionisi