del 21 giugno 2016 (di )

Tutti solidali e tutti responsabili. Almeno sulla carta. “Le politiche dell’Unione Europea  e la loro attuazione sono governate dal principio di solidarietà e di equa ripartizione della responsabilità tra gli Stati membri, anche sul piano finanziario”. Così l’articolo 80 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea sancisce il principio di solidarietà. Eppure queste parole stridono palesemente […]

Continua a leggere... Quale futuro per la solidarietà in Europa

La vita è bella e tutti abbiamo diritto di viverla, in pace. A dirlo è l’equipe della compagnia teatrale multietnica Isola Quassùd Liquid Company durante la performance “Life is beautiful – un rito di comunione in omaggio alle vittime del Mediterraneo”, una poetica denuncia della cosiddetta “emergenza sbarchi”  scritta e diretta da Emanuela Pistone, fondatrice […]

Continua a leggere... Life is beautiful, il teatro rende omaggio alle vittime del Mediterraneo

Un nuovo cognome si va diffondendo nella provincia di Milano. Hu, tipico cognome cinese, oggi diffusissimo in Lombardia, tra qualche anno potrebbe fare capolino nei libri di grammatica e prendere il posto del quasi mitico Rossi… L’esempio è estremo, paradossale ma non troppo, considerato che i bambini stranieri nati e cresciuti in Italia oggi sono […]

Continua a leggere... Immigrazione, no a leggi tappabuchi e sì alla pianificazione

del 7 ottobre 2011 (di )

Nel meridione, quasi un terzo dei diplomati e oltre il 30% dei laureati sotto il 34 anni non studia e non lavora, la disoccupazione reale è al 25%; le famiglie spendono meno, l’occupazione giovanile (15-34 anni) è poco sopra il 30%. Non sono solo numeri quelli pubblicati dal rapporto Svimez 2011, tutti più alti se […]

Continua a leggere... Rapporto Svimez 2011, fuga verso il Nord

del 29 settembre 2011 (di )

Le navi, centri di identificazione ed espulsione galleggianti, sono andate vuotandosi ora dopo ora. I tunisini che provenivano dal Cie di Lampedusa, inagibile dopo l’incendio, sono stati e sono portati a Punta Raisi, in aeroporto, e da lì rimpatriati. Oggi percorreranno il loro viaggio a ritroso con due ponti aerei, uno di mattina l’altro di pomeriggio, […]

Continua a leggere... Cie galleggianti, la Procura indaga

del 1 novembre 2010 (di )

Da vent’anni ogni anno arriva puntuale il dossier statistico della Caritas, che ci aiuta a liberarci da stereotipi, affrontando gli aspetti più rilevanti del fenomeno migratorio. E’ stato presentato in tutta Italia (a Catania, nella facoltà di Scienze Politiche), mentre sui giornali impera la notizia di

Continua a leggere... Altro che bunga bunga

del 17 agosto 2010 (di )

Sebbene la maggior parte dei migranti continui ad arrivare in Italia via terra, gli sbarchi sulle nostre coste non sono finiti. L’accordo con la Libia e i respingimenti hanno momentaneamente ridotto il loro numero, ma i trafficanti di esseri umani non hanno rinunziato definitivamente ai loro profitti. Stanno trovando nuove rotte e soprattutto nuovi tipi […]

Continua a leggere... Il ritorno degli sbarchi, menzogne e verità

del 13 marzo 2010 (di )

Continua a leggere... Lavoro e scuola: in piazza per il futuro

del 14 settembre 2009 (di )

Non rimandateci indietro I recenti tragici episodi di migranti morti o lasciati morire a pochi chilometri delle nostre coste impongono una riflessione alla società civile. Non si tratta di tragiche fatalità. Al cinismo dei mercanti di uomini si è aggiunta l’indifferenza o la paura di intervenire di chiunque avvisti un natante in difficoltà. Il soccorso […]

Continua a leggere... Un appello da firmare, per non essere complici

del 21 luglio 2009 (di )

Riceviamo dal centro Astalli, che a Catania è diventato un importante punto di riferimento per gli stranieri, un comunicato che ci fornisce alcune informaziioni su cui  molti media ormai tacciono. “Il Centro Astalli esprime rammarico per quanto si apprende dalla nota diffusa dall’UNHCR a seguito dei colloqui avuti in Libia con le 82 persone che […]

Continua a leggere... Ancora respingimenti