del 7 febbraio 2019 (di )

Un’esperienza eccezionale, il rapporto autentico e ‘simpatetico‘ tra un’insegnante di sostegno e un alunno ipovedente che porta come frutto l’ideazione e la scrittura di un romanzo fantasy. Ce la racconta Laura Sciacca, una giovane docente di lettere che

Continua a leggere... Fare scuola in modo creativo, un’esperienza

del 13 febbraio 2017 (di )

Garantire qualità e quantità nei servizi ai ragazzi e ragazze diversamente abili con servizi che funzionino a 360° e stabilendo rapporti virtuosi fra istituzioni scolastiche e famiglie.  A fornire questi servizi non sono solo gli insegnati di sostegno ma anche educatori specializzati in assistenza alla comunicazione (conoscono, ad esempio, la lingua dei sordi), assistenza igienico […]

Continua a leggere... Scuola, nessun risparmio sui diversamente abili

del 17 settembre 2014 (di )

Neanche 700 docenti, ma ne occorrerebbero -ed è una previsione per difetto- non meno di 1800. Questa la tragica situazione, nelle scuole catanesi, del sostegno agli studenti diversamente abili. E’ vero, abbiamo smesso di chiamarli “handicappati”, ma continuiamo a negare loro i diritti più elementari, per primo quello all’istruzione e all’integrazione. Di fronte a

Continua a leggere... Scuola, il sostegno negato

del 19 ottobre 2013 (di )

Non poteva mancare, all’interno del convegno “La scuola senza qualità”, promosso dal Cesp (Centro Studi per la Scuola Pubblica) e dai Cobas Scuola, un’attenzione particolare al tema del Sostegno, su cui è intervenuto Didier Pavone, docente della scuola secondaria superiore di secondo grado e componente della Rete Precari Scuola Sicilia. L’intervento educativo rispetto agli

Continua a leggere... Scuola senza qualità, il sostegno negato

Handicappato non si dice più, è stato sostituito da diversamente abile. Purtroppo, però, non basta cambiare le parole per modificare i comportamenti. Anna La Rosa, madre di un disabile con problemi motori, ma senza alcun deficit cognitivo, ha sperimentato, a Catania, quanta distanza corre fra enunciati e realtà. Lo racconta in una lettera apparsa nella […]

Continua a leggere... Catania, porte chiuse al Liceo per un diversamente abile

del 25 settembre 2012 (di )

Dopo i disastri della Gelmini, sarebbe stato lecito aspettarsi da un governo di tecnici-professori una rinnovata attenzione nei confronti della scuola e della ricerca. Sia dal punto di vista degli investimenti, ma anche, e forse soprattutto, rispetto alla qualità delle proposte educative. Purtroppo, quando si è passati dalle dichiarazioni di intenti (decisamente generiche) alle decisioni […]

Continua a leggere... Ancora in difesa della scuola pubblica

del 1 settembre 2012 (di )

Ci aveva già pensato l’ultimo governo Berlusconi, con il Decreto Sviluppo, a limitare per tre anni le assunzioni nella scuola alla sola copertura dei posti di chi è andato in pensione. Il Decreto di autorizzazione delle assunzioni in ruolo per l’a.s. ‘12-’13, firmato il 28 agosto dal governo Monti, continuando su questa strada, prevede l’assunzione […]

Continua a leggere... Scuola, per i Cobas Profumo di inganno

Tempi sempre più difficili per gli studenti diversamente abili. La Gelmini aveva drasticamente ridotto le ore di sostegno, l’attuale Governo pensa di mandare in aula docenti non specializzati. Con il Decreto Direttoriale 7/2012 si è infatti messo in moto un più che discutibile

Continua a leggere... Sostegno a scuola, diritto in via di estinzione

COMUNICATO STAMPA       Questa mattina Luca Cangemi, segretario del circolo PRC “Olga Benario” ha denunciato in una conferenza stampa la grave situazione che si sta determinando riguardo all’integrazione scolastica delle persone con disabilità. Cangemi ha dichiarato: “I tagli di organico degli ultimi anni hanno colpito profondamente un modello di integrazione che aveva riscosso […]

Continua a leggere... Cangemi (PRC), in pericolo l’integrazione delle persone disabili a scuola

del 3 gennaio 2009 (di )

Tratto da: Catania Possibile n.11, 18-25 dicembre 2008 Le Istituzioni devono garantire l’insegnante di sostegno agli alunni disabili anche in deroga agli organici predisposti dal Ministero. Lo afferma un’ordinanza del TAR di Catania, che ha accolto i ricorsi dei genitori di ragazzi portatori di handicap. “Il Tar -dice un avvocato – ha riaffermato un fondamentale […]

Continua a leggere... Diritto alla diversità.