del 29 novembre 2018 (di )

“Il più bel titolo che si sia mai stato trovato per un giornale”. Così Leonardo Sciascia definì “Malgradotutto”, il nome scelto da un gruppo di giovani di Racalmuto per il

Continua a leggere... Sciascia, il ruolo della stampa minore

del 26 dicembre 2014 (di )

Il Natale e la Sicilia o meglio il Natale e gli scrittori siciliani. Non tutti si sono occupati di questa tradizione nordica che evoca freddi e nevi sconosciuti o quasi nell’isola a tre punte. Ma alcuni ci sono. Cominciamo da due poeti, Salvatore Quasimodo e Angelo Maria Ripellino. Mentre i versi del primo grondano melassa, […]

Continua a leggere... Il Natale degli scrittori siciliani

Due grandi manifestazioni (decine di migliaia i partecipanti) si sono svolte il 18 e 19 ottobre a Roma: uno sciopero generale, indetto dai sindacati di base (Cobas e USB) e un corteo organizzato da varie realtà politiche e sociali che si muovono per il diritto all’abitare, cioè per difendere e richiedere casa e diritti per

Continua a leggere... Manifestazioni di Roma, ma i giornalisti dove erano?

del 28 settembre 2011 (di )

Il 15 gennaio 1968 un terremoto colpì la valle del Belice, rase al suolo le povere case di Gibellina, Montevago, Salaparuta e Poggioreale. I morti furono trecentosettanta, migliaia i feriti, settantamila gli sfollati. L’evento è stato raccontato infinite volte ma non nell’ottica scelta da Davide Camarrone, giornalista rai e scrittore, con il suo “I maestri di […]

Continua a leggere... Gibellina, ricostruzione-creazione d’arte

“Comunicare la notizia ma anche l’emozione”. Era questo lo stile de L’Ora, la cifra del successo del quotidiano palermitano del pomeriggio che, nato nel 900 con i Florio, poco prima delle stragi, a maggio del 92, chiuse i battenti. Adesso la gloriosa testata torna in edicola (probabilmente alla fine di gennaio), al prezzo di 7 euro, […]

Continua a leggere... L’ORA, ovvero quando la notizia diventa emozione