Non è vero che i morti e dispersi del Mediterraneo sono condannati a restare senza nome. Le madri, i padri, le sorelle, i fratelli dei migranti tunisini dispersi, partiti dal loro paese “subito prima o dopo la nostra rivoluzione”, si sono rivolti ai governi e alle istituzioni, hanno fatto manifestazioni e

Continua a leggere... Le madri dei tunisini scomparsi, una commissione per sapere

del 17 febbraio 2012 (di )

Dopo aver peregrinato, come nelle stazioni di una via crucis, per tutti i Cie, i centri di identificazione e espulsione della Sicilia, stamattina sono lì, a Roma, davanti all’ambasciata tunisina di via Asmara 7, per incontrare l’ambasciatore. Ma non è finita. Domani la delegazione delle mamme dei migranti tunisini dispersi, più di 200, insieme alle

Continua a leggere... Dalla Sicilia a Roma le mamme tunisine

Natale. Cos’è Natale? Il panettone, il cenone, il presepe, i doni sotto l’albero. Certo. Ma soprattutto, è voltarsi a guardare chi sta peggio di noi, è compassione, è solidarietà. Quella che ha dato l’Udi alle donne vittime di violenza in Egitto; quella data da Mediterranea e dalle donne dell’organizzazione femminista “Leventicinqueundici” alla mobilitazione organizzata da […]

Continua a leggere... Natale a fianco delle egiziane e dei migranti tunisini scomparsi