del 25 agosto 2012 (di )

“Accade (talora) che, invece di combattere la mafia, si cerca di zittire chi ne parla”. Lo leggiamo su Messinaora.it a proposito della querela deliberata dalla amministrazione del comune di Falcone nei confronti di Antonio Mazzeo, giornalista free-lance impegnato sul fronte antimafia e su quello antimilitarista, autore di un articolo che analizza e denuncia, facendo nomi […]

Continua a leggere... Querela per Mazzeo che parla di mafia

Da ieri il sito italiano di Wikipedia è sospeso e pubblica un comunicato con cui denuncia i pericoli che incombono sui liberi blog, oltre che sulla libera stampa tutta, nel caso venisse approvata la legge sulle intercettazioni. Si tratta di un colpo mortale per quell’enorme movimento di libera informazione che si è sviluppato attraverso il […]

Continua a leggere... No al bavaglio alla stampa, sì al libero web

del 3 ottobre 2009 (di )

Un testo dei Gufi, fra i padri fondatori del cabaret italiano: risale al 1961 ma appare di freschissima e inquietante attualità. QUESTA DEMOCRAZIA Ammesso e non concesso / che l’italiano medio è un poco fesso / è democratico, / ma è un gran pericolo / lasciar permettere troppa libertà. Abbiam la libertà / di esporre i panni al vento / nell’ore […]

Continua a leggere... Questa democrazia

del 17 settembre 2009 (di )

Non ci sono dubbi. Non c’è solo l’ attacco alla libertà di informazione nelle intenzioni del governo e del premier Berlusconi. O meglio c’è un disegno autoritario che va oltre la libertà di stampa. Che mira direttamente ad attentare alle libertà democratiche e a modificare la nostra costituzione. Lo hanno detto tutti gli intervenuti all‘incontro […]

Continua a leggere... Ma dove erano i giornalisti?

del 13 giugno 2009 (di )

“Perchè lo spirito vi tenga svegli”. E’ il titolo che  padre Giorgio Butterini, frate cappuccino di Trento, ha dato alla mail con cui ha voluto diffondere la sua posizione di critica a decreto legge, appena approvato dalla Camera, che prevede un controllo governativo su Internet,  rischiando di “far diventare l’Italia come la Cina e la […]

Continua a leggere... Firma anche tu