E domani sarà ancora ‘primo maggio’. Una festa del lavoro che ha perso molto del suo smalto in un tempo in cui il lavoro non c’è o è sempre più precario, più esposto ai ricatti, con meno garanzie. Una situazione che non sembra avere prospettive di miglioramento, non certo con il renziano Jobs Act. Si […]

Continua a leggere... Dal TTIP minacce alla democrazia e ai diritti dei lavoratori

Espulsione, in alcune occasioni respingimento, in altre rimpatrio: sono i termini con cui viene descritto l’allontanamento “degli stranieri che non hanno, o non hanno più, diritto all’ingresso o alla permanenza nel territorio di uno Stato”. Di riammissione‘ parla Jean-Pierre Cassarino nel breve saggio “Migrazioni temporanee. L’altro volto del sistema europeo della riammissione”, pubblicato all’interno del […]

Continua a leggere... Rapporto Caritas e Migrantes. Precari tutti, migranti e autoctoni

Finalmente primi! Ogni tanto qualche soddisfazione tocca anche a noi. Catania infatti è la città che primeggia nell’indagine statistica sui “neet”, i giovani che non hanno un’occupazione, non studiano e non frequentano corsi di formazione professionale (è questa la traduzione in italiano dell’acronimo inglese Not in Employment, Education and Training). Ne conta il 36,4%  (32,6% […]

Continua a leggere... I ‘neet’ a Catania: né lavoro, né studio, né formazione

Le scelte del governo regionale della Sicilia sulla sanità e sulla formazione professionale si muovono su due linee parallele: entrambi gli assessorati sono retti da non politici di professione, il magistrato M. Russo, il professore ordinario M. Centorrino. Per riorganizzare i rispettivi settori di entrambi gli assessorati sono stati individuati due consulenti esterni provenienti dal […]

Continua a leggere... Un piemontese per la formazione di… Lombardo

Malgrado la recente, clamorosa scoperta, fatta e divulgata dagli Stati generali, parto della fervida fantasia politica del sindaco Stancanelli, secondo cui Catania è una città afflitta da una congenita allergia alle regole, ogni tanto filtrano notizie che scaldano il cuore e, almeno per un attimo, fanno pensare ad un possibile cambiamento di rotta. Pare infatti […]

Continua a leggere... Contro il lavoro nero, tolleranza zero….(o no?)

Non è una novità che la paura di non trovare lavoro dopo la laurea sia al giorno d’oggi una delle grosse ansie degli studenti universitari. Non lo sono nemmeno il difficile stato della mobilità urbana a Catania, la mancanza di parcheggi al centro storico e gli autobus che non passano mai. L’indagine “L’università che vorrei”, […]

Continua a leggere... Demopolis, UniCt e le lauree “inutili”

del 10 febbraio 2011 (di )

Non sappiamo se l’Ikea aprirà mai un ‘negozio’ in Kazakistan, ma certo il responsabile dell’azienda per quel paese difficilmente potrà lamentare, da parte del rais locale, un trattamento simile a quello subito dal suo collega Ton Reijmers, responsabile per l’Italia, a Palermo. Il fatto: per quanto convocato dal governatore Lombardo, dopo aver fatto un’ora di anticamera, si […]

Continua a leggere... Lombardo perde il pelo ma non il vizio

Una ricerca sulla mobilità del lavoro realizzata da due economisti della Banca d’Italia, Mocetti e C. Porrello, ha dato concretezza ad un nuovo  fenomeno che è sotto gli occhi di tutti: la ripresa del flusso migratorio dal Sud verso il Nord sta coinvolgendo in modo sempre più massiccio i giovani meridionali più scolarizzati e, in particolare, i laureati. […]

Continua a leggere... Prima ti laurei, poi emigri e, all’occorrenza, ti licenzio