del 11 aprile 2013 (di )

Giovani e lavoro, un binomio difficile oggi in Sicilia, quasi impossibile. Ce lo conferma la  testimonianza di Gianfranco, uno studente universitario che ha fatto l’esperienza del lavoro a progetto, conclusa dal licenziamento. Per lui, che vive ancora in famiglia, non ci sono state conseguenze drammatiche, ma non per tutti -purtroppo- è così. Vi è mai capitato […]

Continua a leggere... Nascita e morte di un lavoratore a progetto

Generazione bruciata, perduta, quella dei trentenni? Se lo è lasciato sfuggire anche il ministro dello sviluppo economico. Ma i giovani che hanno quell’età, o ad essa si avvicinano, non hanno bisogno di dichiarazioni nè di successive smentite. Il problema lo vivono sulla loro pelle. Pubblichiamo oggi una breve, diretta, lettera a Passera, inviataci da una […]

Continua a leggere... Ministro Passera, a che età finisce la giovinezza?

del 27 marzo 2012 (di )

Spesso, e con grande rammarico, ci siamo dovuti soffermare sul destino di tanti giovani catanesi, e non solo, obbligati a emigrare per mancanza di occasioni di lavoro o di ambiti di ricerca capaci di valorizzarli. Non si tratta di piagnistei mammoni, ma della rabbia di vedere come, dopo che loro famiglie hanno investito sulla loro crescita e […]

Continua a leggere... Siciliani creativi

del 20 agosto 2011 (di )

E’ possibile trovare un’alternativa ad un turismo in Sicilia caratterizzato dal ‘mordi e fuggi’ e dall’usa e getta? E’ possibile un turismo intelligente, fondato sul presidio e la conoscenza del territorio, che consenta non solo di vedere di sfuggita le infinite possibilità che offre il territorio siciliano e la sua multiforme e fantasmagorica storia ma […]

Continua a leggere... Sicilying.com, la Sicilia che non ti aspetti

Una ricerca sulla mobilità del lavoro realizzata da due economisti della Banca d’Italia, Mocetti e C. Porrello, ha dato concretezza ad un nuovo  fenomeno che è sotto gli occhi di tutti: la ripresa del flusso migratorio dal Sud verso il Nord sta coinvolgendo in modo sempre più massiccio i giovani meridionali più scolarizzati e, in particolare, i laureati. […]

Continua a leggere... Prima ti laurei, poi emigri e, all’occorrenza, ti licenzio