A Gela gli operai sono sul piede di guerra e bloccano l’accesso allo stabilimento nel tentativo di contrastare la minaccia di chiusura del petrolchimico. Vogliono far sentire la propria voce anche in vista del progettato incontro romano tra sindacati e dirigenti dell’ENI. Contro l’azienda sono scattate anche le roboanti minacce crocettiane, compresa quella di

Continua a leggere... Chiude la raffineria di Gela? Una storia trentennale in Europa