All’inizio era la ‘buona scuola’ di Renzi, oltre 130 pagine, sicuramente accattivanti e curate nella grafica, per annunciare, urbi et orbi, la fine del precariato (quasi 150.000 assunzioni) e ribadire la centralità, e l’importanza, dei

Continua a leggere... C’era una volta la scuola pubblica statale

del 22 dicembre 2014

Aver fatto della precarietà la regola. Con questa motivazione, il 26 novembre, la Corte di Giustizia Europea ha condannato l’Italia. Reiterata più volte nel corso degli anni, questa pessima pratica ha fatto sì che centinaia di migliaia di docenti e personale ATA abbiano lavorato su posti che erano vacanti con contratti a termine e non […]

Continua a leggere... Scuola, dall’Europa stop alla precarietà

del 25 settembre 2012

Dopo i disastri della Gelmini, sarebbe stato lecito aspettarsi da un governo di tecnici-professori una rinnovata attenzione nei confronti della scuola e della ricerca. Sia dal punto di vista degli investimenti, ma anche, e forse soprattutto, rispetto alla qualità delle proposte educative. Purtroppo, quando si è passati dalle dichiarazioni di intenti (decisamente generiche) alle decisioni […]

Continua a leggere... Ancora in difesa della scuola pubblica

Tempi sempre più difficili per gli studenti diversamente abili. La Gelmini aveva drasticamente ridotto le ore di sostegno, l’attuale Governo pensa di mandare in aula docenti non specializzati. Con il Decreto Direttoriale 7/2012 si è infatti messo in moto un più che discutibile

Continua a leggere... Sostegno a scuola, diritto in via di estinzione

A un buon numero di docenti delle scuole medie, inferiori e superiori, è arrivata nel corso degli ultimi due anni, una lettera che comunica il loro forzato pensionamento. Il provvedimento riguarda i dipendenti della pubblica amministrazione, ma viene applicato in particolare a quelli della scuola pubblica, obbligati ad andare in pensione non appena raggiunti i

Continua a leggere... Pensionamenti forzati, rottamazione degli insegnanti?

del 9 marzo 2011

A proposito dell’emendamento leghista al decreto Milleproproghe che prevede il congelamento delle graduatorie degli insegnanti fino al 31 agosto 2012, il senatore Mario Pittoni, capogruppo della Lega Nord in Commissione Istruzione del Senato e primo firmatario dell’emendamento, ha commentato: «È il massimo che possiamo fare in questo momento. Ancora non è chiaro quanti insegnanti potranno […]

Continua a leggere... Su Facebook i precari contro Pittoni

Scommettiamo che pochi conoscono la Scuola Bosina? Eppure la sua vicenda può fornire una chiave efficace per risolvere tutti i problemi della scuola siciliana. Ma andiamo per ordine. Mentre cominciano a delinearsi, in termini di licenziamenti di massa, i risultati delle sue presunte riforme (definite, sobriamente, “epocali”), la signora Gelmini che, dopo una brillante carriera di avvocato […]

Continua a leggere... Risolti i problemi dei precari della scuola in Sicilia

Come in tutta Italia, anche a Catania lo sciopero degli scrutini, proposto dal movimento dei precari e da tanti coordinamenti indifesa della scuola pubblica e proclamato dai COBAS e da altri sindacati di base, ha ottenuto risultati significativi. Dai dati ancora parziali, e destinati a crescere, in possesso degli organizzatori, risulta che vi hanno partecipato […]

Continua a leggere... Chi si rivede: lo sciopero degli scrutini

del 2 dicembre 2009

“Ho ventidue anni e vivo ogni giorno sotto ricatto. Ho paura di non farcela a riscattare tutti i crediti, del contratto da precario in scadenza, di non poter più pagare l’affitto e dover tornare dai miei, di non trovare un vero lavoro dopo la laurea…Cammino a testa china e tiro avanti sperando che domani sia […]

Continua a leggere... Sulla cresta dell’Onda

del 5 novembre 2009

E’ quello che si prefigge il Coordinamento dei Precari della Scuola, che organizza per domani alle 15,30 un sit_in davanti alla sede Rai (via Passo Gravina, 158) e diffonde il seguente Comunicato Stampa: Il CPS Coordinamento Precari Scuola indice per venerdì 6 novembre un sit-in contemporaneo in tutta Italia davanti alle sedi regionali della RAI […]

Continua a leggere... Rompere il muro di silenzio sui precari