Una radio, una web tv, un’Agenda delle attività dell’Ateneo, con alle spalle un nuovo centro di produzione multimediale: coniugando contenuti didattici e creatività giovanile l’Università di Catania apre un terreno di comunicazione e dialogo con la città, rompendo la sua

Continua a leggere... Zammùmultimedia, l’Ateneo catanese si apre alla città

del 10 gennaio 2014 (di )

Parola d’ordine: “Fare rete”. Creare sinergie con altre associazioni culturali, fare opinione su cultura, informazione indipendente, temi sociali. Anche se non ci si guadagna, anche se ci si rimette, anche se ci si tassa per continuare a trasmettere. E’ la filosofia di Radio Lab di Catania, radio “libera per tutti”, ma libera davvero, on air dal

Continua a leggere... Radio Lab, libera per tutti e con passione

 Dal blog del CUdA   Un affitto d’oro: la sede della televisione dell’Ateneo a UNICT   In data 14 luglio 2009, l’Ateneo di Catania stipulava un contratto d’affitto con la I.S.A., Impianti Sportivi Alberghieri S.R.L., società con sede a Catan ia in via Centuripe 1/C. Tale contratto prevede la locazione di uno stabile situato a […]

Continua a leggere... Coordinamento Unico d’Ateneo, un afffitto d’oro per la sede della televisione UNICT

“Con un fax del Direttore Amministrativo, si legge sul sito di Step1, l’Università di Catania sfratta Step1 e Upress dall’aula 24 dell’ex Monastero dei Benedettini. La motivazione: la presenza di barriere architettoniche di cui l’Ateneo si accorge solo oggi”. Anche noi riteniamo – visto quanto accaduto a radio Zammù – di non trovarci, purtroppo, in […]

Continua a leggere... Radio Zammù silenziata, Step1 sfrattato. Per chi non accetta quest’assordante silenzio, Radio Lab

Non si tratta della sigla in codice di una nuova compagnia aerea ma di un’associazione appena costituita (http://www.upress.it/) con il coraggioso obiettivo di dare continuità e trovare nuove vie di sviluppo, in autonomia, alle esperienze acquisite da giovani giornalisti nelle redazioni del periodico telematico Step1 e di Radio Zammù, l’emittente d’ateneo,

Continua a leggere... Upress: c’è speranza se questo accade a Catania