Orizzonti terrestri e marini punteggiati da una valanga di tralicci e pompe di estrazione come mai era accaduto. E’ quello che ci aspetta se andrà in porto quanto disposto dal cap. IX del cosiddetto ‘decreto sblocca Italia’. Sono infatti quaranta i progetti di

Continua a leggere... Via libera alle trivelle con il decreto Sfascia Italia

del 30 giugno 2014 (di )

Non fraintendete. Nessuna nostalgia del “quando c’era lui”, ma questa parafrasi potrebbe benissimo fare da sottotitolo all’ultimo dossier Mare Monstrum 2013 di Legambiente sulle condizioni delle nostre spiagge e dei nostri mari. Quello che dovrebbe costituire, per la varietà di paesaggi e il suo chilometrico sviluppo, uno dei tesori più preziosi da offrire ai

Continua a leggere... A chi il mare? A noi!

“Siamo nella peggiore performance mai avuta dall’Italia, il 2007-13 è stato il settennato peggiore”. Ad averlo ammesso, riguardo all’utilizzo dei fondi UE, è stato Graziano Delrio, sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel corso di un’audizione davanti alla commissione Politiche Ue del Senato. Nonostante gli sforzi degli ultimi anni messi in atto dai suoi predecessori Barca […]

Continua a leggere... Sicilia, come scialacquare i miliardi dei fondi UE e vivere (in)felici

Un aeroporto non è il cortile di casa, ma una infrastruttura essenziale che, nel caso di Catania, serve tutta la Sicilia orientale, vale a dire 3 milioni di persone. Ha infatti più di 100 voli giornalieri e un traffico medio di 6 milioni di passeggeri l’anno. Potrebbe, e dovrebbe, averne anche di più se la […]

Continua a leggere... Bocciata Fontanarossa, manca il raccordo con la ferrovia

del 28 gennaio 2014 (di )

“I valori comportamentali di Micron contribuiscono a creare un ambiente in cui tutti i dipendenti possono lavorare in modo proficuo, definendo chiare aspettative su come tutti noi possiamo dare il nostro contributo per il successo della

Continua a leggere... Micron, la produttività licenzia

del 16 gennaio 2014 (di )

Se non fosse per gli spiragli di luce che lascia trasparire l’ultimo capitolo, non a caso intitolato ‘Voglia di volare’, la nuova inchiesta della premiata ditta G.A. Stella & S. Rizzo, Se muore il Sud, Feltrinelli, ricorda un funerale di prima classe di un nobile decaduto: ogni capitolo un rintocco di campana a morte. Non […]

Continua a leggere... De profundis per il Sud

del 23 dicembre 2013 (di )

Con un primo incontro a cui erano stati invitati Comitati Pendolari e Sindacati, dopo anni di colpevole trascuratezza, pare che l’attuale assessore regionale alle infrastrutture e alla mobilità Bartolotta si sia finalmente deciso a

Continua a leggere... Trasporto ferroviario in Sicilia, eppur si move?

del 6 novembre 2013 (di )

Posteggiatori e ambulanti abusivi, ‘lape’ che raccolgono ferro, ladri di cavi elettrici e tombini di ghisa –i lavori di chi non ha un lavoro-, ma anche sale da scommesse e agenzie che offrono prestiti: le nostre strade, per chi li vuol vedere, offrono in quantità indizi della dilagante difficoltà, per tante persone, di sbarcare il […]

Continua a leggere... Rapporto SVIMEZ, sprofondo Sud

A molti sarà accaduto, anche solo per ritirare un pacco non recapitato, di dover andare, col buio, alla Zona industriale di Catania e perdersi regolarmente nei meandri di viali e controviali privi di segnaletica e con scarsa illuminazione, spesso segnati da grandi spazi vuoti o dalla sinistra presenza di capannoni abbandonati e in disfacimento che intervallano gli […]

Continua a leggere... Dalle ASI all’IRSAP, c’è speranza per la Zona industriale?

Il rapporto UE sulla competitività delle regioni europee ha regalato alla Sicilia l’ennesima maglia nera: il 235 posto su 262, anche dietro la Calabria, piazzata al 233. In un quadro complessivo in cui l’Italia nel suo insieme ha perso due posizioni, scendendo da 16 a 18, superata anche da Cipro e Portogallo, non è andata […]

Continua a leggere... Competitività, Sicilia bocciata ma la colpa è di tutti