del 13 dicembre 2010 (di )

Scoprire che anche la C.R.I. è diventato un carrozzone politico è amaro. Ancor di più se si è stati uno di quei ragazzi che – per puro spirito di volontariato – scelse di offrire parte del proprio tempo libero per prestare primo soccorso in zone strategiche (rifugio Sapienza o incrocio del Ponte Primosole) con un’ambulanza […]

Continua a leggere... Croce rossa siciliana, una storia di sprechi

Il Fatto quotidiano è uscito per primo e la notizia è rimbalzata subito con enorme clamore in città e nel Paese: il potente editore e direttore del quotidiano La Sicilia, Mario Ciancio Sanfilippo, è stato iscritto nel registro degli indagati per concorso esterno in associazione mafiosa dalla Procura della Repubblica di Catania. L’inchiesta sull’imprenditore catanese, […]

Continua a leggere... Indagato Ciancio per concorso in associazione mafiosa

del 28 gennaio 2010 (di )

Chi è IMPREGILO Sarà un’impresa da favola, “la più grande opera d’ingegneria mai concepita dall’uomo, un impresa scientifica seconda soltanto allo sbarco sulla Luna”, come si legge nei testi sacri della Società dello Stretto, per la penna alata del presidente onorario Antonino Calarco. Pensate, la nazione più arretrata d’Occidente in fatto di infrastrutture che realizza […]

Continua a leggere... Ponte sullo Stretto: perchè dire no (4)

del 6 gennaio 2010 (di )

Il 5 gennaio a Palazzolo e a Catania. Non senza l’immancabile appuntamento sotto la lapide, davanti al Teatro Stabile, nel luogo in cui avvenne l’agguato. Anche quest’anno per ricordare Pippo Fava ovvero per parlare di informazione, di giornalismo, quello vero, quello per il quale in Sicilia si può morire. Dibattiti, spettacoli teatrali, laboratori. I primi organizzati […]

Continua a leggere... A Palazzolo e a Catania ricordando Fava

del 22 ottobre 2009 (di )

Il 13 di ottobre  è ripreso il procedimento giudiziario nei confronti di Scapagnini e compagnia bella (!) per il buco di bilancio al Comune di Catania degli anni passati. Lungo e inquietante è l’elenco delle ipotesi di reato che vanno dall’abuso di ufficio al falso ideologico aggravato e continuato in concorso. L’ultima puntata di Report su Catania […]

Continua a leggere... L’importante è partecipare

Scatole cinesi per mascherare i debiti e far quadrare i conti. Entrate fittizie calcolate in bilanci approvati con enormi ritardi. Una storia purtroppo nota, quella del Comune di Catania, efficacemente sintetizzata da Domenico Walter Rizzo sull’Unità di ieri, 19 Ottobre (Dietro il baratro di Catania le scatole cinesi di Scapagnini). E’ la storia degli anni […]

Continua a leggere... Non lo sapevamo, ma il Comune -a norma di legge- è già fallito.

Oggi, 24 settembre, proseguirà il processo che si sta tenendo a Roma, a carico di Marco Travaglio, Giuseppe Giustolisi, e Paolo Flores d’Arcais, che ha per oggetto il filone principale del cosiddetto “Caso Catania”, scoppiato sul finire del 2000 e mai venuto ad effettiva chiusura. Del suo inizio, nessun giornale (locale o nazionale) – dichiara […]

Continua a leggere... Processo a Travaglio, Giustolisi e Flores d’Arcais. Catania matrigna

del 9 settembre 2009 (di )

Forse qualcuno non ha mai amato Milena Gabanelli. Questa donna minuta, poco amante della spettacolarizzazione e del clamore, ha conquistato, però, la stima dei più perchè ha avuto il coraggio di dire in modo secco e documentato molte cose che altri non dicevano. Report, la trasmissione da lei curata insieme ai suoi collaboratori, viene oggi […]

Continua a leggere... Perchè Report non taccia

del 28 maggio 2009 (di )

L’esposizione al rischio sismico degli edifici scolastici siciliani e’ sconfortante, come evidenzia già nel 1999 l’ampio studio denominato “Censimento di vulnerabilità degli edifici pubblici, strategici e speciali nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia”, diretto dal Prof. Franco Barberi ed effettuato sotto il coordinamento del Gruppo Nazionale Difesa Terremoti (GNDT). In Sicilia […]

Continua a leggere... Rischio sismico, addio fondi

del 4 maggio 2009 (di )

Evidentemente c’è qualche magistrato che ogni tanto guarda la televisione, almeno quella che fa buona informazione. La scorsa settimana, infatti, è saltata fuori la notizia che la Procura di Catania ha aperto un’inchiesta, avendo finalmente preso sul serio le affermazioni

Continua a leggere... Le bugie hanno il naso lungo