del 16 ottobre 2015 (di )

Respingimento differito, è questa la nuova formula utilizzata per allontanare dal nostro paese i migranti che arrivano soprattutto dai paesi dell’Africa sub-sahariana, ma anche da stati del nord Africa come l’Egitto. Parliamo di provvedimenti che le questure siciliane stanno adottando ormai a centinaia, con “intimazione a lasciare entro sette giorni il territorio dello stato attraverso […]

Continua a leggere... Migranti, ora respingimenti senza diritti

“Se c’è qualcuno che pensa che le persone smetteranno di migrare perché si costruiscono muri più alti o ci si mettono sopra lame più affilate, vuol dire che non conosce la storia dei flussi migratori“. Queste parole di Tereza Vazaquez, membro della

Continua a leggere... Sei video chock sui ‘muri’ di frontiera della UE

I questori possono respingere i migranti? No, secondo il magistrato che ha dato ragione a Diallo Ibrahim, senegalese, oggetto -in data 18 febbraio 2014- di un decreto di respingimento da parte del questore di Siracusa. Rintracciato in mare dai Militari della Nave San Giusto della Marina Militare Italiana, privo di documenti identificativi e di permesso soggiorno, […]

Continua a leggere... Migranti, fuori legge il respingimento del questore

  COMUNICATO STAMPA   La sezione siciliana dell’ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione),  l’Associazione Borderline Sicilia Onlus e la Rete Antirazzista Catanese denunciano le gravissime violazioni del diritto d’asilo messe in atto da alcune Questure siciliane, attraverso la prassi dei respingimenti differiti. Siamo venuti a conoscenza di diversi episodi che hanno visto protagonisti gruppi […]

Continua a leggere... Potenziali richiedenti asilo respinti e abbandonati sul territorio

Italiani campioni di accoglienza, come ha recentemente dichiarato il ministro Alfano? A contraddirlo non c’è solo l’incriminazione per immigrazione clandestina dei sopravvissuti alla recente tragedia di Lampedusa, c’è anche la politica dei respingimenti praticata dal governo Berlusconi nei confronti dei

Continua a leggere... Mare chiuso, respingimenti italiani e abusi libici

Erano novantanove gli egiziani e i siriani  intercettati su un barcone al largo di Acicastello e fatti sbarcare a bordo di una motovedetta nel porto di Catania il 19 agosto scorso.  Tra loro  17 donne e 11 bambini. Alcuni, oltre una decina, sono stati trasportai subito nei vari ospedali della città, mentre per tutti gli altri […]

Continua a leggere... Sbarco di egiziani e siriani a Catania, le immagini

del 9 settembre 2011 (di )

In un festival caratterizzato dalla presenza di  film italiani sull’immigrazione, quest’appello di registi, attori e artisti del cinema lancia un messaggio chiaro di denuncia e sensibilizzazione, che ci sembra importante diffondere in una regione, come la Sicilia, che invece di essere luogo di accoglienza e contaminazione, rischia di

Continua a leggere... Venezia 2011, il cinema con i migranti

Ancora un racconto-denuncia di Giovanni Sciolto, che ha visitato i suoi amici somali nella nuova “residenza”  di via Coppola. Sharif ricorda quelle parole ma non ne conosce esattamente il significato. Sono anni che nessuno glielo dice. Suo padre glielo urlava arrabbiato quando voleva punirlo per avergli disobbedito. Quelle parole, suo padre, le aveva imparate dagli […]

Continua a leggere... Una casa “fuori dal comune” per gli sfrattati dal palazzo delle Poste

del 1 marzo 2011 (di )

“ Sostenere la transizione democratica nel Mediterraneo, accogliere e proteggere i rifugiati ” Roma, 25 febbraio 2011 Gli enti e le associazioni di tutela riuniti nel Tavolo Asilo ritengono che quanto stia avvenendo in Libia e in altri paesi del Maghreb costituisca un evento storico di enorme portata che va considerato non solo in relazione […]

Continua a leggere... Comunicato stampa del Tavolo Asilo

del 25 novembre 2010 (di )

Prima Brescia, poi Milano, ora in Tutta Italia! La sanatoria del settembre 2009 – oramai l’unico mezzo possibile in Italia per emergere dal lavoro nero e dalla clandestinità – si rivolgeva, infatti, solo a due categorie di lavoratori (colf e badanti), escludendone così la stragrande parte. Il pagamento di una tassa di € 500, la […]

Continua a leggere... Contro la sanatoria truffa