del 2 ottobre 2015

Ogni immigrato che giunge in Europa ha diritto a chiedere protezione, tocca allo stato in cui arriva verificare, in tempi brevi, se esistono o meno le condizioni per la concessione dell’asilo e decidere di conseguenza. Per trenta uomini e una donna, provenienti da varie parti dell’Africa, partiti in barca da Tripoli e sbarcati a Catania, […]

Continua a leggere... Migrando sotto la pioggia

del 30 luglio 2015

Una delegazione di parlamentari europei (Commissione Bilancio e Libertà Civili), la settimana scorsa, dopo aver visitato il Centro di primo soccorso ed accoglienza di Pozzallo, si è recata presso il CARA di Mineo. L’amministratore delegato della struttura (Roberto Roccuzzo) e il

Continua a leggere... CARA di Mineo, un’inutile passerella

del 21 giugno 2015

Catania, ex Convento di Santa Chiara. Sono a buon punto i lavori di ristrutturazione per destinare i locali all’agenzia Frontex, per il coordinamento dell’operazione Triton. Un gruppo di antirazzisti catanesi  il 20 giugno – Giornata mondiale del

Continua a leggere... Catania contro Frontex e Triton

  COMUNICATO STAMPA Report dal PalaSpedini Al PalaSpedini i migranti arrivati a Catania il 1° luglio a bordo della nave militare Orione sono poco meno di 100, il resto sono stati trasferiti al Cara di Mineo ed in altri centri; non si sa dove siano i 27 superstiti del naufragio del gommone  nel quale risultano […]

Continua a leggere... Rete antirazzista, in stato di abbandono i migranti sbarcati a Catania

del 21 giugno 2014

Domenica scorsa Zafu ha potuto finalmente parlare al telefono con i suoi figli, perduti – per fortuna solo temporaneamente – lungo la strada della cosidetta accoglienza. Zafu è una donna eritrea di 34 anni, “sbarcata” a Catania nella notte fra venerdì e sabato della scorsa settimana, che, a causa di una

Continua a leggere... Zafu e i limiti dell’accoglienza

‘Ribelliamoci al razzismo anti-italiano degli immigrati’. Forza Nuova manifesterà Con questo slogan oggi a Catania. Se non avessimo davanti agli occhi i recenti funerali degli ultimi migranti morti nelle nostre acque, celebrati, su iniziativa del Comune, nella nostra Città, si potrebbe persino sorridere di fronte a simili affermazioni, che non meritano alcuna risposta. Ma chi […]

Continua a leggere... Catania, 14 giugno: tolleranza zero con il razzismo

Loro sì, i migranti, erano davvero sinceramente commossi, non abituati come sono ad essere accolti dalla ‘Istituzione’, loro e i loro fratelli. Questi ultimi ricevuti finalmente, ma da morti, mercoledì mattina a Palazzo Platamone. Per una volta i giovani stranieri, superstiti del naufragio del 12 maggio scorso, conterranei africani, migranti provenienti dall’Afganistan e da altri […]

Continua a leggere... Funerali dei migranti, l’accoglienza è per i morti

Ai militanti antirazzisti  arrivati davanti al CARA di Mineo il 18 dicembre, ‘Giornata internazionale dei migranti‘, avevano parlato chiaro: “non siamo più disponibili a essere trattati come animali”. Nessuno può perciò stupirsi se ieri, giovedì, centinaia di migranti sono usciti dal CARA per dirigersi in corteo verso Catania, e denunciare con forza le condizioni in […]

Continua a leggere... Cara-Mineo: i migranti protestano, la polizia carica

del 16 dicembre 2013

Quelli che non muoiono nel corso del viaggio arrivano pieni di speranze ma troppo spesso non trovano accoglienza, né ospitalità, tanto meno amore. La sorte dei migranti è quasi sempre la permanenza nei centri di accoglienza, carceri mascherate sulle quali guadagnano speculatori senza scrupoli. Una realtà ancora più dura quando riguarda i minori. È abbastanza […]

Continua a leggere... Minori migranti, ospiti o prede?

  COMUNICATO STAMPA   Dopo 12 giorni di disumane sofferenze, si è conclusa ieri pomeriggio l’ingiusta detenzione degli ultimi 70 profughi siriani arrivati nel porto di Catania, in oltre 170, la notte del 18 settembre e trasferiti e tenuti segregati al PalaCannizzaro. Per giorni sono stati usati tutti i mezzi per imporre loro le fotoidentificazioni. […]

Continua a leggere... Rete Antirazzista, conclusa al PalaCannizzaro la prigionia dei profughi siriani

'