del 16 December 2013 (di )

Quelli che non muoiono nel corso del viaggio arrivano pieni di speranze ma troppo spesso non trovano accoglienza, né ospitalità, tanto meno amore. La sorte dei migranti è quasi sempre la permanenza nei centri di accoglienza, carceri mascherate sulle quali guadagnano speculatori senza scrupoli. Una realtà ancora più dura quando riguarda i minori. È abbastanza […]

Continua a leggere... Minori migranti, ospiti o prede?

  COMUNICATO STAMPA   Dopo 12 giorni di disumane sofferenze, si è conclusa ieri pomeriggio l’ingiusta detenzione degli ultimi 70 profughi siriani arrivati nel porto di Catania, in oltre 170, la notte del 18 settembre e trasferiti e tenuti segregati al PalaCannizzaro. Per giorni sono stati usati tutti i mezzi per imporre loro le fotoidentificazioni. […]

Continua a leggere... Rete Antirazzista, conclusa al PalaCannizzaro la prigionia dei profughi siriani

  Un intervento di  Giuseppe Belluardo   Da giorni trattenuti in condizioni di precaria accoglienza da parte della prefettura di Catania. Unico supporto umano e di garanzia del rispetto dei loro diritti è stato garantito dall’ARCI e dagli antirazzisti catanesi (comitato spontaneo a cui prendono parte Rete Antirazzista Catanese, Catania Bene Comune, Collettivo Politico Experia […]

Continua a leggere... Belluardo, gestione scandalosa dell’accoglienza dei siriani sbarcati a Catania

Domenica 11 agosto, intorno alle 19,00, un bambino di circa 8 anni scavalca il cancello della scuola Andrea Doria di Catania e prova a fuggire. All’esterno viene bloccato dai volontari che, dal giorno dello sbarco, testimoniano la loro solidarietà ai migranti. Sì, il bambino fa parte del gruppo della Plaia, come i sei che non […]

Continua a leggere... Per i migranti morti, lutto cittadino. Per i vivi, quale accoglienza?

Per mercoledì 14 agosto l’amministrazione comunale ha proclamato il lutto cittadino per commemorare i sei migranti morti in mare a poca distanza dalla battigia della Playa di Catania. Un gesto “di grande civiltà che fa onore alla città di Catania”, dichiara in un comunicato Catania Bene Comune, che – insieme alla Rete antirazzista catanese, all’Arci […]

Continua a leggere... Catania piange quei sei morti che vengono da lontano

Oltre mille migranti sbarcati negli ultimi giorni in Sicilia, un numero imprecisato quelli che non hanno toccato terra, rimasti per sempre nel Mediterraneo, vero e proprio cimitero marino. Eppure, finita l’emergenza Lampedusa, tutto questo non fa notizia. Come non si parla più, nonostante le

Continua a leggere... CARA di Mineo, il ‘bonus’ della rivolta

del 21 December 2012 (di )

COMUNICATO STAMPA   Momentaneamente sospesa l’ennesima protesta dei richiedenti asilo del Cara di Mineo Si è da poco sospesa la manifestazione di alcune centinaia di richiedenti asilo, quasi tutti eritrei, usciti stamattina dal Cara di Mineo; dopo alcune ore di blocco nella rotonda della Gela-Ct. i migranti si sono diretti verso Catania e si sono […]

Continua a leggere... Rete antirazzista su Cara di Mineo

del 18 December 2012 (di )

Oggi, giornata di azione globale contro il razzismo e per i diritti dei migranti, rifugiati e sfollati, Arci Catania, CO.PE., CataniaInsieme, Officina Fotografica, Adif e Ghezà renderanno visibili alla città le attività che svolgono quotidianamente, nel chiuso delle rispettive sedi, in difesa dei diritti dei migranti. A partire dalle ore 10.00, in piazza Stesicoro e […]

Continua a leggere... Oggi nel mondo la giornata dei migranti

del 29 July 2012 (di )

Piazza Carlo Alberto, Catania, un luogo multirazziale per eccellenza, dove dal 24 al 27 luglio si è tenuta l’edizione 2012 del torneo di calcio a 5 antirazzista promosso da Arci, Cpo Experia, Gapa, Rete Antirazzista Catanese, Collettivo Aleph. 12 le squadre partecipanti, con atleti provenienti da ogni parte del mondo. Quest’anno il torneo è stato […]

Continua a leggere... Catania, quando il calcio è antirazzista

COMUNICATO STAMPA   Come temevamo la giornata di “accoglienza” dei migranti, iniziata male in nottata, si è conclusa nel peggiore dei modi. Dopo una giornata di attesa per procedere alle identificazioni, gli operatori del CIR e dell’ACNUR ieri sera si sono allontanati per tornare questa mattina, rassicurati dai funzionari della DIGOS che finalmente avrebbero potuto […]

Continua a leggere... Rete Antirazzista, deportati illegalmente in Egitto i migranti maggiorenni sbarcati nel porto di Catania